martedì 17 gennaio | 02:43
pubblicato il 07/lug/2014 14:36

Agricoltura, ecco la valle-bio dove si multa chi inquina

La rivoluzione di Vallarsa: chi non è biologico paga

Agricoltura, ecco la valle-bio dove si multa chi inquina

(askanews) - Piccola grande rivoluzione nel mondo dell'agricoltura e dell'agroindustria in arrivo dai Comune di Vallarsa, tra Rovereto e Schio. Il consiglio comunale ha deciso di regolamentare le coltivazioni agricole e gli allevamenti sulla base del principio "chi inquina paga".Per la prima volta in Italia, su questo territorio coltivazioni e allevamenti non biologici saranno ammessi soltanto se certificati e condotti con modalità rispettose dell'ambiente. Fino a oggi, e in tutto il resto d'Italia non è così: e a dover dimostrare di non usare tecniche inquinati sono i produttori biologici, con oneri e procedure a loro carico che li collocano, di fatto, ai margini del mercato.Geremia Gios, sindaco di Vallarsa e direttore del dipartimento di Economia dell'Università di Trento."Anche utilizzando prodotti legittimi dal punto di vista normativi, questi possono dare conseguenza negative dopo diversi anni - spiega il sindaco - quindi utilizzando il principi di precauzione si tratta di consentire in maniera libera solo le coltivazioni e i prodotti che sicuramente non danno successivamente alcun inconveniente, gli altri o pagano una fideiussione o vengono multati"La rivoluzione di Vallarsa quindi traduce in concreto un principio condiviso in teoria da molti, ma fino ad oggi mai previsto nelle strategie di buon governo:"In Vallarsa chi inquina paga, anche in campo agricolo"La creazione di un territorio totalmente libero da agenti non naturali viene visto con molto interesse da aziende agricole a vocazione esclusivamente naturale come Aboca, cha ha seguito da vicino l'iniziativa di Vallarsa. E che ha voluto che l'esperienza fosse anche al centro di uno degli appuntamenti del Festival "A seminar la buona pianta".

Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Luxottica
Luxottica ed Essilor verso fusione, Luxottica vola in borsa (+13%)
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello