domenica 04 dicembre | 21:40
pubblicato il 14/feb/2013 15:44

Agricoltura: Cia, nel 2012 chiuse 17.000 aziende schiacciate da crisi

(ASCA) - Sotto il peso della crisi, dell'incremento dei costi produttivi e del credit crunch, l'agricoltura ha concluso il 2012 ''con segni gravi di affanno'' e quasi 17.000 aziende agricole che hanno chiuso i battenti. Lo afferma Giuseppe Politi, presidente della Confederazione italiana agricoltori (Cia) commentando le stime preliminari del Pil nel quarto trimestre 2012 diffuse dall'Istat.

Dopo aver trainato la crescita per tutta la prima meta' del 2012, ''le aziende agricole fanno sempre piu' fatica a stare sul mercato schiacciate prima di tutto dal peso dei costi di produzione: in media d'anno la voce energia e' aumentata del 7,9 per cento, i mangimi del 5 per cento e i concimi del 4,1 per cento. Tutte spese in piu' non compensate dai prezzi praticati sui campi, che, invece, nel 2012 sono cresciuti solo del 2,1 per cento'', riferisce Politi. ''E poi l'Imu ha messo il carico da novanta con un aumento stimato di 130 milioni di euro solo per il gettito dei terreni agricoli, mentre il 'credit crunch' ha ormai raggiunto livelli insostenibili, con tre imprese su cinque che denunciano difficolta' enormi nell'accesso a finanziamenti e prestiti'', sono le altre criticita' del settore evidenziate dal presidente Cia. A questo si aggiungono ''burocrazia farraginosa e a fattori congiunturali come la lunga siccita' estiva e poi il maltempo improvviso''. com-stt/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari