sabato 03 dicembre | 22:58
pubblicato il 27/feb/2014 17:19

Agenzia Spaziale: Sandulli, spazio strategico, proseguiranno attivita'

(ASCA) - Roma, 27 feb 2014 - Lo spazio e' un settore strategico e tutti gli impegni internazionali e i programmi nazionali saranno portati avanti: lo ha detto oggi a Bari il commissario straordinario dell'Agenzia Spaziale Italiana, Aldo Sandulli, alla sua prima uscita pubblica dalla nomina dei giorni scorsi intervenendo al convegno ''Space4You'' organizzato a Bari dalla Regione Puglia e da Nereus, il Network delle regioni europee che utilizzano tecnologie spaziali.

''Come commissario - ha detto - voglio sottolineare alcuni aspetti: lo spazio nel nostro Paese come per l'Europa e il mondo intero e' un settore strategico, in modo particolare per le economie avanzate. Assicura lo sviluppo di conoscenze, ma anche di tecnologie necessarie per la crescita e la competitivita' economica e garantisce servizi come quelli della meteorologia o della osservazione della Terra o della navigazione che diamo per scontate''.

Venendo ai temi del convegno, ha proseguito Sandulli, ''la globalizzazione rende necessario espandere la cooperazione internazionale. A dicembre ci sara' il Council dell'Unione Europea e si parlera' del nuovo lanciator e dello sviluppo di nuove e piu' appropriate relazioni tra Unione Europea e Agenzia Spaziale Europea. L'Italia sara' particolarmente coinvolta avendo il ruolo di presidenza del Council stesso e proporra' soluzioni efficaci, coerenti e consistenti su questo tema''.

''Per quanto riguarda il budget dell'Agenzia, sara' mantenuto adeguato agli impegni che abbiamo nell'Agenzia Spaziale Europea e per la prosecuzione degli importanti programmi nazionali e dei payload che abbiamo sulle missioni internazionali''.

''Credo - ha concluso il commissario ASI - che sia necessario cogliere le opportunita' della situazione presente e sostenere l'innovazione e il progresso tecnologico trovando un opportuno bilanciamento tra ricerca scientifica ed esplorazione spaziale e abilitando tecnologie e attivita' per la promozione di strumenti e applicazioni spaziali che diano benefici ai cittadini. Vogliamo anche sostenere la competitivita' dell'industria italiana e la conseguente crescita di offerta di lavoro in questo settore''.

Riguardo le Regioni, ''Nereus sta gia' svolgendo un ruolo importante di sviluppo della cooperazione. In Italia credo che l'Agenzia spaziale dovrebbe incrementare il suo supporto per l'armonizzazione tra le regioni e creare una sinergia per ottimizzare le risorse disponibili e generare la massa critica necessaria per avere risultati significativi''.

gdb/cam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari