mercoledì 18 gennaio | 03:15
pubblicato il 11/apr/2014 14:47

Agenzia Entrate: sisma 2012, pronto modello per credito d'imposta

Agenzia Entrate: sisma 2012, pronto modello per credito d'imposta

(ASCA) - Roma, 11 apr 2014 - Pronto il modello che consente a imprese e lavoratori autonomi che hanno subito la distruzione o l'inagibilita' dell'azienda o dello studio professionale, nonche' la distruzione di attrezzature, macchinari o impianti utilizzati per la propria attivita', di chiedere un credito d'imposta pari al costo sostenuto per far fronte ai danni, oltre che per realizzare il miglioramento sismico degli edifici. Le istanze potranno essere presentate gia' a partire dal 14 aprile. Il modello, previsto dal Dm 23 dicembre 2013 e approvato con provvedimento del direttore dell'Agenzia, e' disponibile con le relative istruzioni sul sito internet www.agenziaentrate.it.

La richiesta per l'attribuzione del credito d'imposta puo' essere presentata dalle imprese e dai lavoratori autonomi che alla data del 20 maggio 2012 avevano la sede legale o operativa e svolgevano attivita' di impresa o di lavoro autonomo in uno dei Comuni interessati dal sisma del 20 e 29 maggio 2012. I soggetti danneggiati possono richiedere un credito equivalente ai costi sostenuti per ricostruire, ripristinare e sostituire attrezzature o macchinari utilizzati nella propria attivita', nonche' gli edifici sede dell'azienda o dello studio professionale. Il credito puo', inoltre, essere richiesto per i costi relativi agli interventi di miglioramento sismico degli edifici (previsti dal Dl n. 74/2012). Sono agevolabili i costi sostenuti entro il 30 giugno 2014.

La richiesta va presentata all'Agenzia delle Entrate in via telematica, utilizzando i canali Entratel o Fisconline.

La trasmissione puo' essere effettuata direttamente dai soggetti abilitati dall'Agenzia o tramite gli intermediari abilitati (una societa' del gruppo, se il richiedente fa parte di un gruppo societario, oppure professionisti, associazioni di categoria etc.).

Le istanze, una in ciascun anno, possono essere presentate: nel 2014, dal 14 aprile al 30 giugno, in relazione ai costi agevolabili sostenuti nel 2012 e nel 2013; nel 2015, dal 2 febbraio al 30 aprile, in relazione ai costi agevolabili sostenuti nel 2014 (e a quelli sostenuti nel biennio precedente per i quali non sia stata fatta domanda l'anno prima).

L'Agenzia delle Entrate determina annualmente la misura del credito d'imposta spettante a ciascun richiedente, calcolata sulla base del rapporto tra l'ammontare delle risorse stanziate e l'ammontare del credito richiesto.

com-ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Auto
Fca, anche a dicembre vendite in Europa meglio del mercato
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa