martedì 06 dicembre | 04:42
pubblicato il 11/apr/2014 14:47

Agenzia Entrate: sisma 2012, pronto modello per credito d'imposta

Agenzia Entrate: sisma 2012, pronto modello per credito d'imposta

(ASCA) - Roma, 11 apr 2014 - Pronto il modello che consente a imprese e lavoratori autonomi che hanno subito la distruzione o l'inagibilita' dell'azienda o dello studio professionale, nonche' la distruzione di attrezzature, macchinari o impianti utilizzati per la propria attivita', di chiedere un credito d'imposta pari al costo sostenuto per far fronte ai danni, oltre che per realizzare il miglioramento sismico degli edifici. Le istanze potranno essere presentate gia' a partire dal 14 aprile. Il modello, previsto dal Dm 23 dicembre 2013 e approvato con provvedimento del direttore dell'Agenzia, e' disponibile con le relative istruzioni sul sito internet www.agenziaentrate.it.

La richiesta per l'attribuzione del credito d'imposta puo' essere presentata dalle imprese e dai lavoratori autonomi che alla data del 20 maggio 2012 avevano la sede legale o operativa e svolgevano attivita' di impresa o di lavoro autonomo in uno dei Comuni interessati dal sisma del 20 e 29 maggio 2012. I soggetti danneggiati possono richiedere un credito equivalente ai costi sostenuti per ricostruire, ripristinare e sostituire attrezzature o macchinari utilizzati nella propria attivita', nonche' gli edifici sede dell'azienda o dello studio professionale. Il credito puo', inoltre, essere richiesto per i costi relativi agli interventi di miglioramento sismico degli edifici (previsti dal Dl n. 74/2012). Sono agevolabili i costi sostenuti entro il 30 giugno 2014.

La richiesta va presentata all'Agenzia delle Entrate in via telematica, utilizzando i canali Entratel o Fisconline.

La trasmissione puo' essere effettuata direttamente dai soggetti abilitati dall'Agenzia o tramite gli intermediari abilitati (una societa' del gruppo, se il richiedente fa parte di un gruppo societario, oppure professionisti, associazioni di categoria etc.).

Le istanze, una in ciascun anno, possono essere presentate: nel 2014, dal 14 aprile al 30 giugno, in relazione ai costi agevolabili sostenuti nel 2012 e nel 2013; nel 2015, dal 2 febbraio al 30 aprile, in relazione ai costi agevolabili sostenuti nel 2014 (e a quelli sostenuti nel biennio precedente per i quali non sia stata fatta domanda l'anno prima).

L'Agenzia delle Entrate determina annualmente la misura del credito d'imposta spettante a ciascun richiedente, calcolata sulla base del rapporto tra l'ammontare delle risorse stanziate e l'ammontare del credito richiesto.

com-ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari