lunedì 05 dicembre | 20:27
pubblicato il 04/ott/2013 12:48

Agenzia Entrate: finale di partita per 'case fantasma' per 288 mil

Agenzia Entrate: finale di partita per 'case fantasma' per 288 mil

(ASCA) - Roma, 4 ott - Finale di partita per le case fantasma. Chiusa infatti l'operazione 'case fantasma' con l'attribuzione a piu' di 492 mila immobili di una rendita presunta complessiva di 288 milioni di euro. Sono questi i risultati dell'ultima fase della complessa attivita' di controllo sui fabbricati sconosciuti al Catasto, che ha fatto emergere, su piu' di 2,2 milioni di particelle del Catasto Terreni, oltre 1,2 milioni di unita' immobiliari urbane non censite nella base-dati catastale.

L'operazione di regolarizzazione delle case sconosciute al Catasto e' stata realizzata grazie all'incrocio delle mappe catastali con le immagini aeree rese disponibili dall'Agea (Agenzia per le erogazioni in agricoltura), per ''avvistare'' cosi' i fabbricati presenti sul territorio ma non nelle banche dati catastali.

Il Dl 78/2010 ha previsto poi, in attesa dell'accatastamento definitivo, l'attribuzione d'ufficio di una rendita presunta agli immobili mai dichiarati e non ancora regolarizzati, associando agli stessi una rendita catastale provvisoria. Per presumere le rendite catastali e associarle ai fabbricati, l'Agenzia si e' basata su precisi parametri, acquisiti anche con sopralluoghi esterni agli edifici non in regola.

Vale piu' di 825 milioni di euro la somma delle rendite catastali che sono state associate agli immobili accertati e registrati nelle proprie banche dati. In particolare, 537 milioni di euro sono le rendite definitive, cioe' attribuite dopo che gli interessati hanno provveduto spontaneamente a presentare gli atti di aggiornamento del Catasto, mentre raggiungono il valore di 288 milioni di euro quelle presunte, cioe' attribuite d'ufficio, perche' gli immobili non erano stati accatastati volontariamente dai contribuenti alla data del 30 novembre 2012, giorno in cui si e' chiusa l'attivita' di accertamento sui fabbricati non dichiarati.

Sono 1,2 milioni le unita' immobiliari urbane censite al Catasto, grazie all'operazione di controllo. Di queste, quasi 769 mila hanno trovato una rendita catastale definitiva, mentre a 492mila ne e' stata attribuita una presunta.

L'intera operazione ''case fantasma'' e' suscettibile di generare, nel caso in cui le rendite presunte fossero confermate, un maggior gettito complessivo quantificabile dal Dipartimento delle Finanze in circa 589 milioni di euro, di cui circa 444 milioni di euro ai fini Imu, circa 137 milioni di euro ai fini delle imposte sui redditi (Irpef e ''cedolare secca'') e circa 7,5 milioni di euro ai fini dell'imposta di registro sui canoni di locazione.

L'Agenzia delle Entrate sottolinea che le Particelle catastali identificate sono in totale 2.228.000, di cui le Particelle con accertamento concluso 2.037.000, quelle con fabbricati cui e' stata attribuita la rendita (definitiva o presunta) complessivamente ammontano a 1.039.000, mentre le Particelle su cui ricadono immobili che non richiedono l'accatastamento assommano a 998.000. Le Particelle con accertamento da perfezionare (per esempio intestate a enti pubblici) sono in tutto 191.000, le unita' immobiliari a cui e' stata attribuita la rendita catastale 1.261.000, di cui le unita' immobiliari urbane con rendita definitiva ammontano a 769.000, e le unita' immobiliari urbane con rendita presunta complessivamente sono 492.000.

La rendita catastale attribuita 825 milioni di euro: la rendita catastale definitiva in totale 537 milioni mentre la rendita catastale presunta 288 milioni.

com-ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari