domenica 22 gennaio | 01:10
pubblicato il 04/lug/2014 13:42

Agenda digitale: Caio, un rischio che regioni gestiscano fondi Ue

(ASCA) - Roma, 4 lug 2014 - ''I fondi europei per la digitalizzazione saranno gestiti dalle Regioni? E' un rischio che purtroppo ha gia' dato i suoi risultati. Noi abbiamo presentato, nel giro scorso, piu' di 700 mila progetti, e abbiamo portato a casa quasi nulla. Bisogna che le regioni restino responsabili di queste cose, ma che ci siano dei piani nazionali''. Lo afferma Francesco Caio, amministratore delegato di Poste Italiane, a Mix24 di Giovanni Minoli su Radio 24. ''Ci sono tante regioni virtuose sulla digitalizzazione: Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Toscana. Ma il problema e' che ognuno si e' duplicato il suo sistema, quindi abbiamo i Gran Ducati che hanno digitalizzato lo Stato che avevamo nel Settecento. Abbiamo un paese solo, cosa ci mettiamo a fare tutti questi duplicati?'' conclude con una domanda Francesco Caio. red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4