giovedì 23 febbraio | 03:59
pubblicato il 19/lug/2014 12:05

Aerospazio: Farnborough chiude con 201 mld dlr tra ordini e impegni

(ASCA) - Roma, 19 lug 2014 - Numeri record per il salone dell'Aerospazio di Farnborough. La vetrina aeronautica londinese ha chiuso questa edizione con un totale di 201 miliardi di dollari, tra ordini e impegni di acquisto, superando ogni precedente record registrato nelle passate edizioni.

Durante i cinque giorni di durata del salone, ordini e impegni per motori per aerei dell'aviazione civile hanno raggiunto quota 1.600 unita', con un valore totale di 34,5 miliardi di dollari e oltre 1.100 aeromobili per un totale di 152 miliardi di dollari . Ulteriori 14,5 miliardi di dollari sono stati raggiunti in contratti di servizio. ''Siamo molto soddisfatti da questi numeri - ha commentato Shaun Ormrod, chief executive del salone -, c'e' gia' un portafoglio ordini che manterra' la produzione e le persone impiegate per alcuni anni a venire. Grandi notizie per le imprese e l'economia Regno Unito''.

Nel complesso, l'evento e' stato visitato da 100 mila persone.

sen/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech