martedì 28 febbraio | 00:27
pubblicato il 22/gen/2014 16:15

Aerospazio: Enav, importanti regole droni. Attenzione a cyber security

Aerospazio: Enav, importanti regole droni. Attenzione a cyber security

(ASCA) - Roma, 22 gen 2014 - ''La normativa sull'impiego dei mezzi aerei a pilotaggio remoto consentira' al nostro Paese di fare passi avanti in un dominio ancora da conquistare''. A dirlo Giovanni Torre, responsabile Organizzazioni nazionali del trasporto aereo di Enav, intervenendo al workshop organizzato dall'Ente nazionale per l'aviazione civile per presentare il Regolamento ''Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto'' (APR).

Torre, dopo aver ricordato il contributo offerto da Enav all'elaborazione della normativa, ha tenuto a sottolineare come questa intenda ''facilitare e consentire, non vietare'' l'utilizzo di questi mezzi sempre piu' diffusi nelle applicazioni civili. Utilizzo che deve pero' avvenire in piena sicurezza. In relazione ai servizi di navigazione aerea le operazioni dei Sistemi aerei a pilotaggio remoto (Sapr) non dovranno ''avere un impatto negativo sugli obiettivi generali per la sicurezza aerea'', ne' ''richiedere modifiche significative alle procedure ATM'' e, infine, non dovranno avere un impatto negativo sulla capacita' di controllo del traffico aereo. L'inserimento dei Sapr nel traffico commerciale e il loro utilizzo futuro in voli transfrontalieri, abbinato agli sviluppi di iniziative come Sesar ''potrebbero aprire nuovi scenari dove, a grandi opportunita' di crescita commerciale, e' da affiancare - ha sottolineato Torre - una maggiore attenzione agli aspetti di cyber security dell'infrastruttura di rete wireless, sia per il segmento di bordo che per il segmento di terra, con la necessita' di dover analizzare ed identificare per tempo le eventuali aree di vulnerabilita' e le possibili minacce, cosi' da implementare forme di protezione, eliminando l'eventuale rischio o mitigandolo fino a renderlo accettabile''. Un aspetto che secondo il responsabile Organizzazioni nazionali del trasporto aereo di Enav non va sottovalutato riguarda l'opinione pubblica, o meglio l'idea che si ha dei droni. Occorre, secondo Torre, avviare un'adeguata campagna informativa a livello nazionale e internazionale per divulgare una corretta conoscenza dei Sapr e delle loro effettive potenzialita' per contribuire a migliorare la vita di tutti giorni. ''I cittadini - ha concluso - devono essere posti nella condizione di capire la tecnologia tramite una corretta informazione, basata su evidenze tecnologiche e di pubblica utilita'''.

lcp/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech