venerdì 02 dicembre | 23:43
pubblicato il 22/gen/2014 16:15

Aerospazio: Enav, importanti regole droni. Attenzione a cyber security

Aerospazio: Enav, importanti regole droni. Attenzione a cyber security

(ASCA) - Roma, 22 gen 2014 - ''La normativa sull'impiego dei mezzi aerei a pilotaggio remoto consentira' al nostro Paese di fare passi avanti in un dominio ancora da conquistare''. A dirlo Giovanni Torre, responsabile Organizzazioni nazionali del trasporto aereo di Enav, intervenendo al workshop organizzato dall'Ente nazionale per l'aviazione civile per presentare il Regolamento ''Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto'' (APR).

Torre, dopo aver ricordato il contributo offerto da Enav all'elaborazione della normativa, ha tenuto a sottolineare come questa intenda ''facilitare e consentire, non vietare'' l'utilizzo di questi mezzi sempre piu' diffusi nelle applicazioni civili. Utilizzo che deve pero' avvenire in piena sicurezza. In relazione ai servizi di navigazione aerea le operazioni dei Sistemi aerei a pilotaggio remoto (Sapr) non dovranno ''avere un impatto negativo sugli obiettivi generali per la sicurezza aerea'', ne' ''richiedere modifiche significative alle procedure ATM'' e, infine, non dovranno avere un impatto negativo sulla capacita' di controllo del traffico aereo. L'inserimento dei Sapr nel traffico commerciale e il loro utilizzo futuro in voli transfrontalieri, abbinato agli sviluppi di iniziative come Sesar ''potrebbero aprire nuovi scenari dove, a grandi opportunita' di crescita commerciale, e' da affiancare - ha sottolineato Torre - una maggiore attenzione agli aspetti di cyber security dell'infrastruttura di rete wireless, sia per il segmento di bordo che per il segmento di terra, con la necessita' di dover analizzare ed identificare per tempo le eventuali aree di vulnerabilita' e le possibili minacce, cosi' da implementare forme di protezione, eliminando l'eventuale rischio o mitigandolo fino a renderlo accettabile''. Un aspetto che secondo il responsabile Organizzazioni nazionali del trasporto aereo di Enav non va sottovalutato riguarda l'opinione pubblica, o meglio l'idea che si ha dei droni. Occorre, secondo Torre, avviare un'adeguata campagna informativa a livello nazionale e internazionale per divulgare una corretta conoscenza dei Sapr e delle loro effettive potenzialita' per contribuire a migliorare la vita di tutti giorni. ''I cittadini - ha concluso - devono essere posti nella condizione di capire la tecnologia tramite una corretta informazione, basata su evidenze tecnologiche e di pubblica utilita'''.

lcp/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari