venerdì 02 dicembre | 20:48
pubblicato il 22/gen/2014 14:53

Aerospazio: Enac, su regole ''droni'' primato Italia. Settore in ascesa

Aerospazio: Enac, su regole ''droni'' primato Italia. Settore in ascesa

(ASCA) - Roma, 22 gen 2014 - Sulle regole di impiego degli aerei a pilotaggio remoto ''l'Italia e' all'avanguardia''. A sottolinearlo il vice direttore generale dell'Ente nazionale per l'aviazione civile Benedetto Marasa' aprendo oggi a Roma i lavori del workshop organizzato dall'Enac per presentare il Regolamento ''Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto'', approvato lo scorso dicembre e che colloca il nostro Paese in una posizione di primato sia a livello europeo che internazionale. Un workshop che ha registrato il tutto esaurito, con oltre 400 iscritti a testimoniare il crescente interesse verso i ''droni'' usciti in pochi anni dall'ambito militare per essere messi al servizio della societa' civile: dalla sorveglianza del territorio al rilevamento delle condizioni ambientali, dal monitoraggio degli incendi alla ricognizione di infrastrutture e di impianti, al controllo del traffico stradale.

Il Regolamento, frutto di una lunga fase preparatoria e di un'ampia consultazione, sara' ''uno strumento vivo, che sara' migliorato nel tempo alla luce delle problematiche che potranno emergere dalla sua applicazione'' ha spiegato Marasa', chiamato a fare gli onori di casa vista l'assenza - per un impegno imprevisto - del direttore generale Alessio Quaranta. L'Italia si e' mossa in anticipo nella regolamentazione di questi mezzi con l'Enac che sta gia' lavorando alla circolare attuativa. Basti pensare che a livello internazionale l'Icao e' intervenuta nel 2011 con una circolare - che sara' sostituita quest'anno - che pero' tocca solo alcuni aspetti e che non ha la forza di un regolamento. Prima del 2020, quando saranno emendati gli 'Annessi' necessari, non ci sara' una regolamentazione a livello internazionale. Negli Stati Uniti - ha spiegato Il Direttore centrale Standardizzazione Sicurezza dell'Enac Enea Guccini - la prima regolamentazione civile per droni sotto i 25 kg uscira' quest'anno. L'obiettivo degli Usa e' ''integrare pienamente questi mezzi negli spazi aerei entro il 2020'' e ''diventare leader in questo settore''.

Un'ambizione ''di cui forse sia l'Ue che l'Italia dovrebbero tenere conto'', ha sottolineato Guccini . Con il regolamento approvato a fine anno, ha concluso Guccini, ''siamo stati temerari rispetto al resto del mondo''. Il primato conquistato dall'Italia non va pero' perso.

''Il drone - ha detto nel suo intervento PierLuigi Di Palma, presidente del Centro Studi Demetra - e' il futuro del trasporto aereo'' e proprio l'ampliarsi delle sue applicazioni ''rende piu' che mai necessario, per un sistema che tende alla sicurezza, sviluppare delle regole''. Che, nelle intenzioni dell'Enac, non intendono frenare la crescita del settore ma garantire che questo avvenga in sicurezza, applicando un criterio di gradualita'. Cosi' le regole sono diverse a seconda che si tratti di Sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (Sapr), destinati ad essere utilizzati in operazioni specializzate, o di aeromobili a uso sportivo e ricreativo. E tra i Sapr si e' operata la distinzione tra i mezzi con peso al di sotto dei 25 kg e quelli con peso uguale o superiore, con regole ''proporzionali alla criticita' del loro utilizzo'', ha spiegato Carmine Cifaldi, direttore Regolazione Certificazione prodotti aeronautici dell'Enac. Tra gli aspetti presi in considerazione anche quello relativo alla tutela della privacy, con l'Autorita' garante di settore - presente al workshop con Cosimo Comella - che ha lavorato con l'Enac per mettere a punto alcune disposizioni (in particolare l'articolo 22 del Regolamento) ad hoc: ''Chi opera con Sapr - ha detto - Comella - deve porsi il problema di farlo rispettando le norme sulla privacy''.

lcp/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Censis
Censis: ko economico giovani,più poveri di coetanei di 25 anni fa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari