domenica 11 dicembre | 12:00
pubblicato il 07/lug/2014 12:54

Aerospazio: con 17 imprese Piemonte tra protagonisti a Farnborough

(ASCA) - Roma, 7 lug 2014 - Piemonte ancora una volta tra i protagonisti del Farnborough International Air Show in programma dal 14 al 20 luglio. Con 17 imprese di Alessandria, Asti, Cuneo, Novara e Torino, il Piemonte torna per la sesta volta a Farnborough, uno dei piu' grandi saloni mondiali consacrato all'industria aerospaziale.

La presenza regionale fa parte del Progetto Integrato di Filiera (PIF) Torino Piemonte Aerospace gestito da Centro Estero per l'Internazionalizzazione (Ceipiemonte) su incarico di Regione Piemonte, Unioncamere Piemonte, Camere di commercio di Piemonte e Valle d'Aosta, a sostegno dell'internazionalizzazione delle aziende del settore aeronautica, spazio e difesa. Il salone sara' l'occasione per promuovere le capacita' territoriali anche attraverso tpaflytech.com, la piattaforma tecnologica online delle competenze di prodotto e di processo delle imprese di Torino Piemonte Aerospace, ideata per facilitare il dialogo e la collaborazione tecnica con i partner internazionali.

''Il nostro sostegno alla partecipazione al Farnborough International Air Show delle imprese piemontesi del settore Aerospazio, un comparto che in Piemonte conta oltre 15.000 addetti, e' il segno della nostra convinzione della centralita' dell'internazionalizzazione come leva per lo sviluppo del nostro sistema produttivo - dice Sergio Chiamparino, Presidente della Regione Piemonte - L'investimento che stiamo facendo, e che continueremo a fare anche attraverso i fondi strutturali europei, punta a rafforzare l'export piemontese ampliando sempre piu' il numero delle aziende piemontesi presenti sui mercati internazionali anche grazie alla loro capacita' di innovazione''. ''Dal 2004, nelle precedenti 6 edizioni del salone biennale, sono state 75 le imprese piemontesi protagoniste dell'appuntamento, grazie al quale sono stati generati complessivamente oltre 500 contatti per un totale di 6 milioni di euro tra commesse e negoziazioni - ha sottolineato Guido Bolatto, Segretario Generale della Camera di commercio di Torino, alla guida della delegazione a Farnborough - Dopo la missione in Cina e la partecipazione al Berlin Air Show, siamo fiduciosi che anche qui le nostre aziende, delle quali ben 9 sono torinesi, sapranno proporsi in maniera adeguata alle esigenze di un mercato sempre piu' competitivo''.

A Farnborough oltre ai grandi leader mondiali espongono fornitori di 1* e 2* livello e cluster di aziende. Per l'Italia sono presenti numerosi produttori di dimensioni piccole e medie e le grandi industrie piemontesi Alenia Aermacchi, Selex Es e Avio Aero. La delegazione piemontese - sottolinea Ceipiemonte - e' composta da produttori di parti strutturali e componenti motore con utilizzo di superleghe, compositi e materiali avanzati, imprese che offrono lavorazioni meccaniche di precisione e lamiera, servizi di ingegneria, design, progettazione, analisi, prototipi, sistemi idraulici, macchine taglio laser, utensili speciali, cablaggi aeronautici, comandi volo, carrelli atterraggio, sistemi di controllo, sistemi di comunicazione, UAS ibridi per uso civile e militare, MRO, sistemi gestione qualita' e sicurezza, formazione, test e validazione, sistemi di approvvigionamento e management industriale della supply chain, gestione processi logistici della supply chain, motori elettrici e a combustione interna per ultraleggeri motorizzati ibridi e convenzionali e UAV. Per loro Torino Piemonte Aerospace mettera' a punto un programma di incontri con imprese dei cluster europei e internazionali che espongono al salone, attraverso un'azione di match-making strutturata in funzione dei mercati di sbocco, delle filiere di offerta aggregata delle imprese aderenti al Progetto Integrato di Filiera e finalizzata a presentare i progetti piu' innovativi e appetibili sul mercato internazionale sviluppati nell'ambito dei Tavoli tecnici per l'internazionalizzazione, anche con l'intento di invitare ad ogni Tavolo un referente tecnico di aziende dello scenario mondiale di settore, per confrontarsi e innescare uno scambio costruttivo. I Tavoli - che vedono protagonista anche il Politecnico di Torino che affianca le imprese del progetto sui temi di sviluppo tecnologico - costituiscono uno dei cardini del PIF poiche' aggregano le imprese intorno a temi tecnici tra cui ad esempio la simulazione di processo, le lavorazioni di precisione, i componenti fluidici per lo Spazio, per sviluppare progetti in linea con le aspettative dei clienti internazionali. Tra i progetti avviati - segnala Ceipiemonte - ci sono ad esempio Green Dragon ovvero un'evoluzione del Green Glider, velivolo biposto ultraleggero a propulsione elettrica; Cadira, un sedile innovativo con peso ridotto, facilita' di allestimento e manutenzione, contenuti di design e stile, software di flight entertainment; multipiattaforme UAV (Unmanned Aerial Vehicle) e OPV (Optionaly Piloted Vehicle) ideate per poter effettuare missioni compatibili con differenti scenari operativi caratterizzati da limitazioni tecniche e normative.

red-lcp/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina