venerdì 20 gennaio | 13:14
pubblicato il 19/mag/2014 17:48

Aerospazio: Airbus, volo linea KLM record con carburanti sostenibili

Aerospazio: Airbus, volo linea KLM record con carburanti sostenibili

(ASCA) - Roma, 19 apr 2014 - Un A330-200 operato da KLM Royal Dutch Airlines (volo KL767) ha portato a termine il piu' lungo volo di linea mai realizzato da un aeromobile Airbus alimentato con carburanti sostenibili. L'aeromobile, grazie a una miscela di carburante composta per il 20% da oli da cucina, ha compiuto un volo di 10 ore dall'aeroporto di Schipol all'isola di Aruba, nelle Antille Olandesi.

Il ruolo principale di Airbus in questo progetto, sottolinea ilo costruttore europeo, e' quello di raccogliere dati prima, durante e dopo il volo (analisi delle prestazioni del motore, del circuito di carburante, ecc) per meglio comprendere gli effetti dell'utilizzo di carburanti non derivati da petrolio rispetto a quelli tradizionali.

Questo volo e' il primo di una serie di circa 20 voli di linea a lungo raggio utilizzando aeromobili Airbus nel contesto dell'iniziativa europea IATAKA (Initiative Towards sustAinable Kerosene for Aviation) che mira a velocizzare il commercio di biocarburanti per l'industria dell'aviazione in Europa. Finanziato dall'Unione europea, ITAKA e' un progetto di collaborazione il cui scopo e' quello di creare carburante sostenibile per l'industria dell'aviazione, e testarlo sui sistemi esistenti e durante le normali operazioni di volo in Europa assieme a KLM. Il progetto permettera' inoltre di stabilire un legame tra la domanda e l'offerta, stabilendo quindi relazioni tra produttori di materie prime, produttori di biocarburanti, distributori e compagnie aeree. ''Quale costruttore di aeromobili leader di mercato, la partecipazione di Airbus all'iniziativa ITAKA insieme a KLM tramite l'impiego di un A330-200 - l'aeromobile piu' efficiente in termini di risparmio di carburante nella sua categoria - e' fondamentale per il suo ruolo di catalizzatore nella commercializzazione di carburanti sostenibili'', ha dichiarato Andrea Debbane', vice president of Environment Affairs di Airbus. ''Siamo lieti che l'Unione europea ci sostenga appieno nel progetto ITAKA, supportando cosi' l'iniziativa al fine di sviluppare biocarburanti per l'industria dell'aviazione'', ha concluso.

red-gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Our Place in Space, in mostra l'Universo nelle immagini di Hubble
TechnoFun
A Unidata gara per frequenze reti radio a larga banda
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale