martedì 24 gennaio | 12:31
pubblicato il 20/apr/2013 14:40

Aeroporti: trend in crescita per scalo Ronchi dei Legionari

(ASCA) - Trieste, 20 apr - Nonostante la difficile situazione economica internazionale, nel 2012 e' proseguito il trend di crescita dello scalo: l'Aeroporto Friuli Venezia Giulia ha superato infatti gli 882 mila passeggeri, raggiungendo un altro record storico di transiti e archiviando una crescita del 2,6% rispetto al 2011. Sono stati presentati oggi a Trieste i risultati della gestione 2012 dell'aeroporto di Ronchi dei Legionari. Assieme al Presidente di Aeroporto FVG SpA, Sergio Dressi, i Dirigenti della Societa' hanno illustrato alla stampa i fatti ed i dati salienti che hanno caratterizzato l'anno passato, cosi' come le prospettive per l'anno in corso.

A conferma dell'importanza dello scalo nel sistema aeroportuale italiano e' giunto anche il riconoscimento dell'aeroporto del Friuli Venezia Giulia quale scalo primario nell'ambito del ''Piano Nazionale degli Aeroporti'', recentemente emanato nelle sue linee guida dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. Dal punto di vista finanziario, il Bilancio 2012, recentemente approvato, ha registrato un risultato positivo che vede un fatturato pari a Euro 14.767.000, un EBITDA pari a Euro 1.590.000 e un utile netto di Euro 100.000 dopo le imposte e dopo aver effettuato un accantonamento a Fondo Rischi per Euro 450.000.

Gli investimenti tecnici ed infrastrutturali del 2012 sono stati pari a Euro 1.680.000 e hanno riguardato praticamente tutti i settori dell'attivita' aeroportuale. Sono infatti stati effettuati interventi per il miglioramento dei sistemi di sicurezza e delle modalita' di accesso al terminal, per l'aggiornamento dei software di gestione dei voli e dello scalo ed e' stato realizzato un impianto fotovoltaico.

Un ulteriore - e fondamentale - elemento di attivita' avviato nel corso del 2012 ha riguardato poi il progetto del Polo Intermodale, punto di scambio aria-gomma-ferro da realizzarsi di fronte allo scalo di Ronchi dei Legionari. Poiche' il progetto e' finalmente entrato nella fase operativa, all'interno della struttura aziendale e' stato costituito l'Ufficio di Piano, che operera' fino al completamento dei lavori di realizzazione dell'infrastruttura, previsti per la meta' del 2015.

Per quanto riguarda i mesi a venire, il 2013 si prospetta come un anno di sostanziale stabilita' rispetto all'anno precedente, con un consolidamento dei risultati raggiunti. I primi mesi dell'anno confermano questa previsione, con una crescita del traffico dello 0,7%.

Per l'anno in corso, oltre ad essere stati riconfermati i voli di linea inaugurati la scorsa stagione estiva (Bari, Barcellona, Palermo e Mostar), sono stati introdotti nuovi collegamenti diretti per Alghero e per Nis, in Serbia.

Saranno cosi' 26 le destinazioni servite direttamente dall'aeroporto di Ronchi dei Legionari, con quasi 130 voli settimanali.

fdm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: strategia Ue premessa solido sviluppo attività
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4