giovedì 08 dicembre | 04:05
pubblicato il 08/gen/2014 12:37

Aeroporti: slitta a fine 2014 termine aggiornamento diritti a inflazione

Aeroporti: slitta a fine 2014 termine aggiornamento diritti a inflazione

(ASCA) - Roma, 8 gen 2014 - Slitta al 31 dicembre prossimo il termine per l'aggiornamento dei diritti aeroportuali al tasso di inflazione programmato. Il termine, scaduto alla fine del 2013, e' stato posticipato di un anno dal dl milleproroghe - attualmente all'esame della commissione Affari costituzionali del Senato - per consentire l'adeguamento dei diritti per quegli aeroporti che ancora non hanno sottoscritto il contratto di programma, lo strumento che regola i rapporti con le societa' di gestione degli scali stabilendo anche le tariffe applicabili a fronte degli investimenti programmati e dei servizi resi agli utenti.

L'ultimo aggiornamento dei diritti e' stato fatto a inizio 2013 tenendo conto dell'inflazione programmata per l'anno 2012, quindi la proroga si rende necessaria per procedere all'emanazione del decreto di aggiornamento delle tariffe al tasso di inflazione programmata per l'anno da poco concluso.

Nella relazione che accompagna il dl, il governo spiega che, nelle more della completa operativita' dell'Autorita' di regolazione dei trasporti, ''ad oggi risulta ancora in corso l'iter istruttorio finalizzato alla stipula di una serie di contratti di programma tra Enac e gestore relativi agli scali di Genova, Olbia, Firenze e Bergamo''. I contratti hanno un iter lungo e complesso, basti pensare a quelli stipulati nel 2012 con Save per Venezia, con AdR per Roma e con Sea per Milano che hanno visto la luce dopo anni di attesa ponendo fine a uno stallo che ha impedito l'avvio di importanti investimenti sui principali scali italiani.

Contratti, questi ultimi, sulla cui corretta applicazione continuera' a vigilare l'Enac, lo stesso Ente che - grazie a un atto di indirizzo firmato l'estate scorsa dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi - ha continuato a svolgere l'attivita' di regolazione tariffaria in attesa della piena operativita' dell'Autorita' dei trasporti che a dicembre ha avviato la procedura di selezione del personale (il termine per presentare le domande scade il 10 gennaio) per arrivare a completare l'organico e quindi diventare pienamente operativa.

lcp/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni