lunedì 05 dicembre | 02:17
pubblicato il 18/apr/2013 14:51

Aeroporti: Ciaccia, non vogliamo chiudere i minori ma 112 sono troppi

(ASCA) - Roma, 18 apr - L'Atto di indirizzo del Governo per il Piano nazionale degli aeroporti non ha l'obiettivo di chiudere gli quelli minori, pero' 112 scali in Italia non sono economicamente sostenibili. Lo ha detto il vice ministro per le Infrastrutture e Trasporti, Mario Ciaccia, intervenuto oggi a un convengo di Unioncamere che ritiene invece gli aeroporti minori una risorsa per il territorio.

''Posiamo pensare che 112 aeroporti cimplessivamente possano aver vita nel nostro territorio - si e' chiesto il vice ministro -? No, perche' non si possono sprecare risorse pubbliche. Qui non si stanno chiudendo gli aeroporti.

Piuttosto quegli scali non ricompresi (nell'elenco compreso nell'Atto di indirizzo ndr.) possono fare rete unendosi e facendo massa critica'' per essere economicamente sostenibili''.

E poi, ha aggiunto Ciaccia che ha denunciato una ''difesa estrema del localismo'', l'Atto di indirizzo del Governo ''non e' la Bibbia, dovra' confrontarsi all'interno della Conferenza unificata. Vuole essere piuttosto un atto di stimolo e di promozione del territorio''.

sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari