venerdì 24 febbraio | 02:33
pubblicato il 12/feb/2014 15:48

Aeffe: nel 2013 ricavi consolidati a 251,1 mln. Sale fatturato in Italia

(ASCA) - Roma, 12 feb 2014 - Il Gruppo Aeffe ha chiuso ha esaminato l'andamento dei ricavi consolidati dell'esercizio 2013 pari a 251,1 milioni di euro rispetto ai 254,1 milioni del 2012 (-1,2% a tassi di cambio correnti, +1,2% a tassi di cambio costanti). ''Si evidenzia che, al netto degli effetti delle licenze Jean Paul Gaultier e Cacharel, gia' terminate, e della nuova licenza Ungaro, il fatturato si sarebbe incrementato del 3,9% a tassi di cambio costanti'',spiega la nota della societa'' , spiega la nota della societa'.

''Nel 2013 le vendite in Italia, pari al 41% del fatturato consolidato, sono aumentate del 5,2% a 104 milioni di Euro.

Oltre al contributo dei flussi turistici, il positivo andamento del mercato domestico e' attribuibile sia ad un incremento delle vendite a marchio Moschino, spiegato in particolare dai risultati positivi conseguiti dalla nuova boutique di Roma, sia alla crescita registrata dai brand in licenza'', conclude la nota.

com/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech