domenica 22 gennaio | 01:00
pubblicato il 20/ago/2014 17:50

Acea, aumenta a 680 mln investimenti su reti idriche entro il 2017

(ASCA) - Roma, 20 ago 2014 - Acea investira' 680 milioni nelle reti idriche entro il 2017. Lo affermano i vertici della societa', Alberto Irace, in risposta alle dichiarazioni del sindaco di Roma, Ignazio Marino, sulla manutenzione delle reti idriche nella capitale. ''C'e' il massimo impegno da parte del nuovo management di Acea nell'accelerare gli investimenti sulle reti, in particolar modo quelle idriche, potenziando la qualita' dei servizi al cittadino e recuperando la carenza di risorse degli anni passati - afferma l'ad Alberto Irace -. Tra i nostri primi atti, in accordo con l'Autorita' d'Ambito abbiamo definito l'aumento di circa un terzo delle risorse da investire nelle reti idriche di Roma Ato 2 nei prossimi 4 anni, passando da 480 a 680 milioni di euro. Solo nel 2014, verranno stanziati 150 milioni, di cui il 50% per attivita' di manutenzione straordinaria. A seguire, fino al 2017, saranno investiti circa 180 milioni di euro all'anno, incrementando del 30% la media degli ultimi anni. Questa nuova programmazione, tra le piu' ambiziose a livello nazionale, consentira' di realizzare diversi impianti strategici e di potenziare la manutenzione ordinaria e straordinaria degli esistenti, a partire dai depuratori che servono Roma. Riportare gli oltre 12.000 km di rete in perfetta efficienza richiedera' uno sforzo costante e paziente, che serve a recuperare ritardi accumulati negli anni. Il nuovo management, per questo, ha con determinazione invertito la rotta''.

''Attraverso l'emissione obbligazionaria dello scorso luglio e un accordo con la Banca Europea degli Investimenti, siglato agli inizi di agosto, abbiamo gia' recuperato risorse utili per partire subito con le opere - ha sottolineato poi il presidente di Acea Catia Tomasetti -. La complessita' e la dimensione delle reti gestite da Acea e la tipologia degli interventi - ha proseguito Tomasetti - necessitano di tempistiche adeguate, che siamo fermamente intenzionati a rispettare. Siamo infatti pienamente consapevoli che ogni euro stanziato su questo fronte contribuisce ad aumentare la competitivita' del territori, a generare occupazione e a migliorare la qualita' del sevizio reso ai cittadini di Roma.

Su questi temi lavoriamo in perfetta sintonia con il Comune di Roma Capitale''.

com-sen

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4