martedì 06 dicembre | 19:40
pubblicato il 21/mar/2014 14:55

Acea: Adusbef, bollette ai utenti siano coerenti con i consumi

(ASCA) - Roma, 21 mar 2014 - Le bollette degli utenti, devono essere coerenti con i consumi effettuati. ''L'Acea sembra essere la societa' tre le piu' problematiche nei rapporti con i consumatori/utenti. Lo segnala l'Adusbef in un comunicato.

''Risulta - si legge - dalle segnalazioni raccolte dalle associazioni dei consumatori e dai provvedimenti sanzionatori di AGCOM (Antitrust) e dell'Autorita' per l'Energia e il Gas, su Acea Distribuzione per non aver reso disponibili i dati indispensabili alla corretta fatturazione da parte delle societa' di vendita (Acea Energia), pregiudicando il diritto dei clienti di ricevere una bolletta calcolata sui consumi effettivi e completa di tutte le informazioni, ed aver violato l'obbligo di mettere a disposizione delle societa' di vendita i dati di misura richiesti, con tempestivita' e con modalita' che permettano l'immediato utilizzo degli stessi ai fini di una corretta fatturazione (delibera ARG/com 202/09)''.

Ripetute volte - prosegue - ''e' stata accertata, per Acea distribuzione, l'inosservanza delle disposizioni volte a consentire il trasferimento di un segnale di prezzo dell'energia coerente con l'andamento reale dei propri prelievi/consumi, impedendo una piu' efficiente allocazione dei costi di approvvigionamento all'ingrosso ed un trattamento piu' equo di ogni consumatore, con l'adozione di provvedimenti prescrittivi in relazione all'obbligo di applicare il trattamento su base oraria a tutti i punti di prelievo in bassa tensione con potenza disponibile superiore a 55 kW, prova provata di tariffe fatturate su consumi presunti con quotidiani disservizi e danni arrecati nei confronti degli utenti''.

Secondo l'Associazione dei consumatori, '' l'Acea nel 94% dei casi non ha risposto ai reclami dei consumatori all'interno della Maggior Tutela e ha lasciato insolute fino al 66% delle segnalazioni di utenti del Libero Mercato, mentre sarebbero tra 13 mila e 62 mila i consumatori a cui sono stati attribuiti consumi calcolati sulla base di letture stimate e non effettive, con rilevati errori nella periodicita' della fatturazione e la mancata validazione delle autoletture in assenza di contatori elettronici''.

com-ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche, Dombrovskis: l'Italia è preparata se e quando servisse
Governo
Governo, Cgil: elezioni anticipate pericolosa fuga in avanti
Lego
Lego, la dinastia Kirk Kristiansen blinda il futuro dei mattoncini
Bce
Il direttorio Bce decide giovedì su proroga al piano di stimoli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni