domenica 04 dicembre | 18:05
pubblicato il 01/mar/2012 15:56

Accordo da 1,2 miliardi di euro tra Eni e Regione Sicilia

Previsto abbattimento immissione Co2 di 70mila tonnellate l'anno

Accordo da 1,2 miliardi di euro tra Eni e Regione Sicilia

Milano, 1 mar. (askanews) - L'Eni investirà in Sicilia, circa 1,2 miliardi di euro, "spalmati" in 4 anni tra il 2012 al 2015. quanto prevede il protocollo d'intesa siglato nel febbraio 2011 con la Regione e che rappresenta un grande vantaggio per l'economia regionale e dell'intero Paese. Il governatore della Regione, Raffaele Lombardo e il responsabile delle Attività Italia di Eni, Ezio Sormani. L'accordo tra l'altro, come ricordava Lombardo, prevede la sperimentazione di un sistema innovativo per l'abbattimento, per circa 70mila tonnellate l'anno, delle emissioni nell'atmosfera di anidride carbonica recuperata dall'impianto di ossidazione del metano nella raffineria di Gela.Tra i principali punti dell'accordo: lo sviluppo dei giacimenti di gas metano Argo e Cassiopea nel Canale di Sicilia; l'ottimizzazione della produzione nel campo di Gela, e la realizzazione del pozzo esplorativo Vela 1, per la ricerca di metano nel Canale di Sicilia.

Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari