domenica 22 gennaio | 17:57
pubblicato il 01/mar/2012 15:56

Accordo da 1,2 miliardi di euro tra Eni e Regione Sicilia

Previsto abbattimento immissione Co2 di 70mila tonnellate l'anno

Accordo da 1,2 miliardi di euro tra Eni e Regione Sicilia

Milano, 1 mar. (askanews) - L'Eni investirà in Sicilia, circa 1,2 miliardi di euro, "spalmati" in 4 anni tra il 2012 al 2015. quanto prevede il protocollo d'intesa siglato nel febbraio 2011 con la Regione e che rappresenta un grande vantaggio per l'economia regionale e dell'intero Paese. Il governatore della Regione, Raffaele Lombardo e il responsabile delle Attività Italia di Eni, Ezio Sormani. L'accordo tra l'altro, come ricordava Lombardo, prevede la sperimentazione di un sistema innovativo per l'abbattimento, per circa 70mila tonnellate l'anno, delle emissioni nell'atmosfera di anidride carbonica recuperata dall'impianto di ossidazione del metano nella raffineria di Gela.Tra i principali punti dell'accordo: lo sviluppo dei giacimenti di gas metano Argo e Cassiopea nel Canale di Sicilia; l'ottimizzazione della produzione nel campo di Gela, e la realizzazione del pozzo esplorativo Vela 1, per la ricerca di metano nel Canale di Sicilia.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4