sabato 10 dicembre | 03:54
pubblicato il 04/feb/2013 16:37

Accademia Lincei: Istat misura benessere sociale con 12 indicatori

Accademia Lincei: Istat misura benessere sociale con 12 indicatori

(ASCA) - Roma, 4 feb - Il benessere sociale misurato dall'Istat. Il progetto per misurare il Benessere Equo e Sostenibile (BES) della nostra societa', oltre la valutazione del PIL (Prodotto Interno Lordo) sara' illustrato infatti all'Accademia dei Lincei dal Presidente dell'Istat Enrico Giovannini giovedi' prossimo nel corso della conferenza ''Dal PIL al benessere equo e sostenibile''. L'iniziativa si inquadra nel dibattito internazionale sul cosiddetto ''superamento del Pil'', stimolato dalla convinzione che i parametri sui quali valutare il progresso di una societa' non debbano essere solo di carattere economico, ma anche sociale, etico e ambientale, corredati da misure sulla diseguaglianza e sulla sostenibilita' futura.

''Per decenni - spiega il presidente dell'Istat Giovannini - il Pil ha rappresentato la misura non solo dell'attivita' economica di un paese ma anche del suo grado di sviluppo e del benessere dei suoi cittadini. Le crisi degli ultimi anni (alimentare, energetica e ambientale, finanziaria, economica, sociale) hanno reso urgente lo sviluppo di nuovi parametri di carattere statistico in grado di guidare sia i decisori politici nel disegno delle politiche, sia i comportamenti individuali delle imprese e delle persone. Ferma restando l'importanza del Prodotto interno lordo nella misura dei risultati economici di una collettivita', e' indispensabile integrare tale misura con indicatori di carattere economico, ambientale e sociale che rendano esaustiva la valutazione sullo stato e sul progresso di una societa'''.

Per affrontare la sfida della definizione degli elementi costitutivi del benessere in Italia e degli strumenti per misurarlo, CNEL e Istat hanno lanciato l'iniziativa del BES coinvolgendo alcuni tra i maggiori esperti dei diversi aspetti che contribuiscono al benessere (salute, ambiente, lavoro, condizioni economiche, ecc.), le parti sociali, ampi settori della societa' civile e offrendo spazi di confronto e deliberazione cui hanno partecipato migliaia di cittadini. Il risultato e' uno strumento in grado di guardare al benessere dei cittadini nella sua complessita'.

''Il BES - aggiunge il Presidente dell'Istat - aspira a divenire una sorta di ''Costituzione statistica'' cioe' un riferimento costante e condiviso dalla societa' italiana in grado di segnare la direzione del progresso della societa' italiana che vorremmo realizzare''. Nella definizione del BES sono stati presi in considerazione 12 aspetti del benessere.

com-ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina