giovedì 23 febbraio | 13:12
pubblicato il 21/feb/2013 12:34

Abi: Patuelli, serve riflessione su attuli livelli occupazione

Abi: Patuelli, serve riflessione su attuli livelli occupazione

(ASCA) - Roma, 21 feb - Si intravedono all'orizzonte rischi di nuovi tagli al personale, mentre sara' sempre piu' significativa la contrattazione di secondo livello. ''Sebbene il rinnovo del CCNL nel 2012 abbia rappresentato un importante risultato verso il contenimento del costo del lavoro e la riaffermazione del principio della necessaria relazione tra produttivita' e incrementi salariali, il difficile contesto operativo richiedera' ulteriori riflessioni sulla sostenibilita' degli attuali livelli occupazionali del settore, sulla gestione del personale a seguito della riforma pensionistica e sulle possibilita' di accesso dei giovani (e, piu' in generale, su forme concrete di solidarieta' anche di tipo generazionale), sulla effettiva sinergia e complementarieta' di interventi del Fondo per l'occupazione e del Fondo di solidarieta', sulla riqualificazione professionale a fronte dei necessari mutamenti dei modelli di relazione con la clientela''. E' quanto si legge nel Programma reso noto dal presidente dell'Abi Antonio Patuelli, per il prossimo biennio.

''Su questi temi - scrive Patuelli - proseguira' il confronto con il sindacato. A conferma della valenza sistemica dei rischi insiti nell'attuale livello del costo del lavoro'', e a questo riguardo ricorda che ''lo stesso Governatore Visco nelle sue Considerazioni Finali si e' espresso in termini molto espliciti: 'l'attuale livello delle retribuzioni e del costo del lavoro e' difficilmente compatibile con le prospettive di crescita del sistema bancario italiano'.

''In questo contesto assumera' sempre piu' rilievo la contrattazione di secondo livello (contrattazione di prossimita') volta ad adeguare le discipline collettive alle reali necessita' delle imprese e a individuare soluzioni organizzative idonee ad aumentare la produttivita', la flessibilita' dell'organizzazione aziendale, un piu' intenso utilizzo degli impianti, la riqualificazione del personale, accrescendone la mobilita' sia funzionale che territoriale''.

ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Grecia
Grecia, Regling: non ci sarà bisogno di nuovo salvataggio in 2018
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Borella, Maestro d'olio: amaro, piccante e quindi salutare
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech