sabato 03 dicembre | 16:41
pubblicato il 21/feb/2013 12:34

Abi: Patuelli, serve riflessione su attuli livelli occupazione

Abi: Patuelli, serve riflessione su attuli livelli occupazione

(ASCA) - Roma, 21 feb - Si intravedono all'orizzonte rischi di nuovi tagli al personale, mentre sara' sempre piu' significativa la contrattazione di secondo livello. ''Sebbene il rinnovo del CCNL nel 2012 abbia rappresentato un importante risultato verso il contenimento del costo del lavoro e la riaffermazione del principio della necessaria relazione tra produttivita' e incrementi salariali, il difficile contesto operativo richiedera' ulteriori riflessioni sulla sostenibilita' degli attuali livelli occupazionali del settore, sulla gestione del personale a seguito della riforma pensionistica e sulle possibilita' di accesso dei giovani (e, piu' in generale, su forme concrete di solidarieta' anche di tipo generazionale), sulla effettiva sinergia e complementarieta' di interventi del Fondo per l'occupazione e del Fondo di solidarieta', sulla riqualificazione professionale a fronte dei necessari mutamenti dei modelli di relazione con la clientela''. E' quanto si legge nel Programma reso noto dal presidente dell'Abi Antonio Patuelli, per il prossimo biennio.

''Su questi temi - scrive Patuelli - proseguira' il confronto con il sindacato. A conferma della valenza sistemica dei rischi insiti nell'attuale livello del costo del lavoro'', e a questo riguardo ricorda che ''lo stesso Governatore Visco nelle sue Considerazioni Finali si e' espresso in termini molto espliciti: 'l'attuale livello delle retribuzioni e del costo del lavoro e' difficilmente compatibile con le prospettive di crescita del sistema bancario italiano'.

''In questo contesto assumera' sempre piu' rilievo la contrattazione di secondo livello (contrattazione di prossimita') volta ad adeguare le discipline collettive alle reali necessita' delle imprese e a individuare soluzioni organizzative idonee ad aumentare la produttivita', la flessibilita' dell'organizzazione aziendale, un piu' intenso utilizzo degli impianti, la riqualificazione del personale, accrescendone la mobilita' sia funzionale che territoriale''.

ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Ilva
Ilva, accordo con la famiglia Riva: disponibili oltre 1,3 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari