giovedì 08 dicembre | 23:30
pubblicato il 16/set/2013 15:37

Abi: Megale(Fisac), verso lo sciopero. Banchieri si riducano compensi

Abi: Megale(Fisac), verso lo sciopero. Banchieri si riducano compensi

(ASCA) - Roma, 16 set - ''A fronte della disdetta unilaterale dell'Abi rispondiamo con una mobilitazione della categoria con lo sciopero, con l'obiettivo di difendere il ruolo del contratto nazionale di lavoro, il potere d'acquisto dei salari e l'occupazione'': e' quanto afferma all'Asca Agostino Megale (Fisac-Cgil), in merito alla disdetta unilaterale del contratto di lavoro dei bancari, decisa oggi dall'Abi, di cui e' presidente Antonio Patuelli. ''Mi sono seduto a quel tavolo oggi - ha detto Megale - immaginando di dover affrontare l'armonizzazione del Fondo di sostegno al reddito da realizzare entro il 31 ottobre, il precipitare degli eventi con la disdetta del contratto nazionale del lavoro - ha proseguito - mette in discussione una storia di relazioni in cui anche nei momenti piu' difficili le parti sociali hanno saputo costruire soluzioni condivise, oggi scelgono la strrada della rottura''. L'Abi invece, per Megale ''avrebbe potuto trarre un buon esempio dal patto della settimana scorsa tra Confindustria Cgil, Cisl e Uil sui temi della crescita e dell'occupazione e sarebbe utile - ha concluso Megale - che l'Abi prendesse il buon esempio, sapendo che la crisi del paese richiederebbe in questo momento lungimiranza in cui le banche dovrebbero riaprire i rubinetti del credito per rilanciare investimenti e occupazione, e invece le banche rompono col sindacato''. Megale spiega poi che al tavolo della trattativa ''abbiamo anche posto, insieme al ritiro della disdetta del contratto nazionale di lavoro, ai banchieri la richiesta per i prossimi due-tre anni di ridursi i loro compensi che vanno dai due ai tre, ai quattro milioni, scendendo sotto la soglia dei sei-sette cento mila euro, assumendo come riferimento gli stipendi dei manager poubblici. A questo proposito - ha affermato in ultimo Megale - abbiamo evidenziato che sara' presentata una legge'', e quindi ''abbiamo chiesto ai banchieri di dare il buon esempio''. Megale non ha precisato la data dello sciopero, che secondo fonti potrebbe essere il 31 ottobre se non ci saranno aperture da parte dell'Abi. ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni