sabato 25 febbraio | 05:42
pubblicato il 16/set/2013 15:37

Abi: Megale(Fisac), verso lo sciopero. Banchieri si riducano compensi

Abi: Megale(Fisac), verso lo sciopero. Banchieri si riducano compensi

(ASCA) - Roma, 16 set - ''A fronte della disdetta unilaterale dell'Abi rispondiamo con una mobilitazione della categoria con lo sciopero, con l'obiettivo di difendere il ruolo del contratto nazionale di lavoro, il potere d'acquisto dei salari e l'occupazione'': e' quanto afferma all'Asca Agostino Megale (Fisac-Cgil), in merito alla disdetta unilaterale del contratto di lavoro dei bancari, decisa oggi dall'Abi, di cui e' presidente Antonio Patuelli. ''Mi sono seduto a quel tavolo oggi - ha detto Megale - immaginando di dover affrontare l'armonizzazione del Fondo di sostegno al reddito da realizzare entro il 31 ottobre, il precipitare degli eventi con la disdetta del contratto nazionale del lavoro - ha proseguito - mette in discussione una storia di relazioni in cui anche nei momenti piu' difficili le parti sociali hanno saputo costruire soluzioni condivise, oggi scelgono la strrada della rottura''. L'Abi invece, per Megale ''avrebbe potuto trarre un buon esempio dal patto della settimana scorsa tra Confindustria Cgil, Cisl e Uil sui temi della crescita e dell'occupazione e sarebbe utile - ha concluso Megale - che l'Abi prendesse il buon esempio, sapendo che la crisi del paese richiederebbe in questo momento lungimiranza in cui le banche dovrebbero riaprire i rubinetti del credito per rilanciare investimenti e occupazione, e invece le banche rompono col sindacato''. Megale spiega poi che al tavolo della trattativa ''abbiamo anche posto, insieme al ritiro della disdetta del contratto nazionale di lavoro, ai banchieri la richiesta per i prossimi due-tre anni di ridursi i loro compensi che vanno dai due ai tre, ai quattro milioni, scendendo sotto la soglia dei sei-sette cento mila euro, assumendo come riferimento gli stipendi dei manager poubblici. A questo proposito - ha affermato in ultimo Megale - abbiamo evidenziato che sara' presentata una legge'', e quindi ''abbiamo chiesto ai banchieri di dare il buon esempio''. Megale non ha precisato la data dello sciopero, che secondo fonti potrebbe essere il 31 ottobre se non ci saranno aperture da parte dell'Abi. ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech