lunedì 23 gennaio | 11:32
pubblicato il 25/nov/2013 12:14

Abi: contro 'nerolandia' idraulico col 'pos' e paghetta col bancomat

Abi: contro 'nerolandia' idraulico col 'pos' e paghetta col bancomat

(ASCA) - Ravenna, 25 nov - L'idraulico col 'pos' ci salvera' da 'nerolandia'. Si potra' andare a saldare il conto dal commercialista o dall'avvocato con il bancomat o la carta di credito. Ma nel futuro dei banchieri c'e anche l'immagine dei ragazzi che prelevano ogni mese la 'paghetta' di mamma e papa' col bancomat. Sono le banche a immaginare questo futuro, perche' un altro mondo sara' pure possibile. I dati pero' non danno ragione ai banchieri, e registrano che il 92% dei pagamenti avviene infatti ancora in contanti nonostante l'utilizzo di sistemi di pagamento elettronici sia cresciuto nel 2012 (+6,7%). E' quanto e' emerso nel corso di un seminario che si e' svolto a Ravenna, al quale hanno partecipato il presidente dell'Abi Antonio Patuelli e il direttore generale Giovanni Sabatini. In Italia carte di credito, bancomat e carte prepagate (88 milioni contro i 104 della Francia o i 140 della Germania) sono ancora poco diffuse e poco utilizzate: il 50% dei 28,5 milioni di carte di credito non e' neppure attiva .

Gli epserti dell'Abi rilevano inoltre che per quanto riguarda l'infrastruttura invece siamo nella media Ue (53mila Atm e 1,4 milioni di Pos), tuttavia dagli Atm si preleva molto contante per poi utilizzarlo (la media e' di 180 euro contro i 110 nell'Ue). A offuscare inoltre il sogno dei banchieri dell'idraulico col 'pos' ci sono pure le lentezze burocratiche e le norme che stentano a essere effettivamente operative. ''Siamo purtroppo un paese con la maggiore evasione fiscale e per questo c'e' una lentezza nella diffusione di questi strumenti'', dice Pautelli: ''tecnicamente e' tutto possibile'', e' comunque la strada da percorrere per abbattere 'nerolandia'. Tuttavia c'e' un problema di cultura generale e anche la contrarieta' di larghi strati di artigiani e professionisti. Il numero di pagamenti bancomat e' salito pero' nel 2012 del 23% oltre 1 milione con un andamento, il futuro poi disegna ormai i pagamenti contact-less e con telefonino. Intanto il bancomat compie 30 anni proprio in questo mese. Secondo una indagine, viene utilizzato da una fascia di eta' compresa tra i 30 e i 55 anni, in poco piu' di due anni il numero dei bancomat e' cresciuto del 60% ''non e' poco'', ha detto Sabatini. ''C'e' un problema di educazione'', ha aggiunto.

ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Borsa, Piazza Affari piatta a metà mattinata. Ftse Mib -0,08%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4