domenica 19 febbraio | 18:26
pubblicato il 25/set/2013 12:26

Abi: a quota 6,2 mld i crediti Pa pagabili ceduti da imprese a banche

Abi: a quota 6,2 mld i crediti Pa pagabili ceduti da imprese a banche

(ASCA) - Roma, 25 set - Ammontano a 6,2 miliardi i crediti PA, scaduti entro la fine del 2012 e quindi pagabili, che le imprese hanno ceduto a banche e intermediari finanziari. Per circa 3,5 miliardi di crediti la banca ha avuto un trasferimento pieno, mentre per 2,7 miliardi l'impresa resta a garanzia. Le imprese hanno effettuato circa 1 milione e 200 mila operazioni a 161 banche e intermediari. E' quanto emerge dalla rilevazione che l'Abi ha appena concluso sui crediti della Pubblica Amministrazione ceduti dalle imprese. I risultati sono stati trasmessi al Ministero dell'Economia e delle Finanze. La normativa in tema di pagamento di debiti scaduti della Pubblica Amministrazione prevede infatti che le banche e gli intermediari finanziari, attraverso l'Associazione bancaria italiana, comunichino al Ministero l'elenco completo dei crediti certi, liquidi ed esigibili maturati dalle imprese nei confronti della PA al 31 dicembre 2012.

Per l'indagine sono stati sentiti 1.813 banche e intermediari finanziari, potenzialmente autorizzati ad effettuare operazioni di acquisizione di crediti commerciali vantati da imprese nei confronti della Pubblica Amministrazione; 161 banche e societa' di factoring e leasing hanno dichiarato di avere crediti certi, liquidi ed esigibili nei confronti della PA al 31 dicembre 2012, ceduti in proprio favore; sono state segnalate circa 1.276.100 operazioni di cessione, di cui 1.137.800 (l'89,2% del totale) nella forma pro-soluto, che realizza per la banca il pieno trasferimento dei rischi e dei benefici connessi con le attivita' oggetto della transazione, e 138.300 (il 10,8%) nella forma del pro-solvendo, che non comporta per la banca il completo trasferimento; l'importo dei crediti maturati dalle imprese nei confronti della PA al 31 dicembre 2012 e non estinti e' pari 6.166.000.000 di euro di cui: le cessioni pro-soluto in termini di ammontare sono pari al 56,4% del totale, per complessivi 3.476.628.000 di euro; le cessioni pro-solvendo sono pari al 43,5% del totale, per 2.683.245.000 di euro; l'importo medio del totale dei crediti ceduti e' pari a 4.830 euro, 3.056 euro per le cessioni pro soluto e 19.399 euro per le cessioni pro solvendo.

com-ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia