giovedì 23 febbraio | 18:04
pubblicato il 27/mar/2015 17:11

A320, Ue raccomanda a compagnie aeree: "Almeno 2 in cabina"

La risposta alla tragedia dell'Airbus Germanwings

A320, Ue raccomanda a compagnie aeree: "Almeno 2 in cabina"

Roma, 27 mar. (askanews) - L'autorità europea per la sicurezza in Volo, l'Easa ha diramato una "raccomandazione temporanea" alla compagnie aeree, affinché garantiscano la presenza di almeno due elementi del personale di bordo in cabina di pilotaggio, di cui uno deve essere un pilota qualificato. La raccomandazione è stata decisa dopo la tragedia dell'Airbus A320 Germanwings precipitato in Francia.

Secondo le ricostruzioni circolate finora la causa è un atto deliberato del copilota, che avrebbe fatto schiantare l'apparecchio dopo aver chiuso fuori dalla cabina di pilotaggio il comandante.

"Le compagnie aree - afferma l'Easa con una nota - dovrebbero rivedere la sicurezza e i rischi associati alla circostanza che un membro dell'equipaggio abbandoni la cabina di comando a causa di necessità operative o psicologiche".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Generali
Generali,de Courtois: da estero e Cina 60% risultati e cresceranno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech