domenica 04 dicembre | 03:20
pubblicato il 22/lug/2014 12:00

A Milano Manifesto imprese a difesa delle Camere di Commercio

Sangalli: sistema va migliorato non va indebolito

A Milano Manifesto imprese a difesa delle Camere di Commercio

Roma, 22 lug. (askanews) - Il "Manifesto di tutte le imprese unite a favore di una istituzione utile fatta dalle imprese per le imprese". E' il documento presentato a Milano, alla Camera di commercio, dalle imprese del territorio che criticano l'azione del governo sulle Camere di commercio. Il Manifesto, che indica la via della riforma con l'accorpamento tra Camere di commercio, è stato firmato dai rappresentanti di tutto il mondo economico del territorio: industriali, commercianti, artigiani, consumatori, sindacati e professionisti (Acai, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Alsea, Apamcasartigiani, Assimpredil Ance, Assolombarda, Casartigiani, Cittadinanza attiva della Lombardia, Confconsumatori, Confservizi Cispel Lombardia, Consulta provinciale delle professioni Milano, Cdo Milano, Cgil, Cisl, Uil, Cna Milano, Confartigianato Milano e alto milanese, Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza, Federconsumatori, Lega consumatori, Legacoop Lombardia, Movimento consumatori, Movimento difesa del cittadino, Unione artigiani della provincia di Milano e Monza-Brianza). Un'azione a difesa dell'indotto annuo per l'economia legato alla Camera di commercio di Milano stimato in circa 850 milioni di euro. Per Carlo Sangalli, presidente della Camera di commercio, "le Camere di commercio italiane sono un patrimonio del Paese e fanno parte della soluzione, non del problema. Dal mondo economico milanese arriva un segnale chiaro sulla necessità di rilanciare queste istituzioni utili che devono essere migliorate, ma non certo indebolite come invece prevede il Governo. La Camera di commercio di Milano offre servizi e sostegno alle imprese e al territorio ed è impegnata in numerosi progetti, il più importante dei quali è certamente Expo 2015. Tutti questi investimenti adesso rischiano di essere annullati o fortemente ridotti". "Sarebbe paradossale - ha aggiunto - tagliare l'unico ramo della Pubblica amministrazione gestito dalle imprese per le imprese".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari