Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Tinexta entra nella cybersecurity, tre acquisizioni in Italia

colonna Sinistra
Martedì 13 ottobre 2020 - 10:37

Tinexta entra nella cybersecurity, tre acquisizioni in Italia

Comprate Yoroi, Swascan e asset Corvallis. Nasce "polo nazionale"
Tinexta entra nella cybersecurity, tre acquisizioni in Italia

Roma, 13 ott. (askanews) – Tinexta entra nel mercato della cybersecurity, con tre acquisizioni in Italia che porteranno alla creazione di un polo nazionale per la sicurezza digitale e l’identità digitale. Lo comunica la società dopo aver firmato gli accordi vincolanti “per l’acquisizione della maggioranza del capitale di tre importanti realtà italiane: la divisione ‘progetti e soluzioni’ di Corvallis; Yoroi, tra i player più avanzati nel settore con i suoi marchi Cybaze, Emaze e Mediaservice.net; Swascan, azienda innovativa che opera attraverso piattaforme cloud di security testing”.

Le tre aziende “costituiscono il nucleo operativo della nuova business unit Cybersecurity di Tinexta, dotata di competenze, risorse specializzate e tecnologie avanzate per cogliere le crescenti opportunità nel mercato digitale in forte espansione”. La business unit “sarà dotata della massa critica necessaria per gestire complessi progetti destinati a operatori finanziari e aziende di grandi dimensioni, accanto a soluzioni per le piccole e medie imprese”. La responsabilità della business unit è affidata a Marco Comastri, già responsabile della funzione Sales & Marketing e Sviluppo strategico di Tinexta.

L’investimento iniziale per l’acquisto delle quote di maggioranza delle tre attività è di 47,8 milioni. Il closing delle acquisizioni è atteso al’inizio del 2021, tranne per la quota di maggioranza di Swascan, operazione che dovrebbe essere perfezionata entro il 2020. Le quote di minoranza del capitale delle tre società potranno essere acquisite da Tinexta nel 2024, sulla base di diritti di opzione put-call.

La nuova business unit Cybersecurity ha realizzato, sulla base di dati pro-forma riferiti al 2019, ricavi pari a circa 61 milioni e un’Ebitda di circa 7 milioni. Il suo consolidamento dovrebbe portare ad aumentare di oltre il 20% i ricavi del gruppo e di quasi il 10% l’Ebitda.

“Quella che annunciamo – sostiene il presidente Enrico Salza – è la più importante operazione effettuata dal nostro gruppo dalla sua fondazione. Grazie a queste acquisizioni, Tinexta cresce considerevolmente in dimensioni occupando circa duemila addetti e fa il suo ingresso in una nuova area di business, la cybersecurity, con competenze e tecnologie che consentiranno di svolgere un ruolo da protagonista del mercato”.

“Sono fiducioso – aggiunge l’amministratore delegato Pier Andrea Chevallard – che la strategia di crescita perseguita, che farà leva anche sulla nostra posizione di leadership nel digital trust, consentirà di generare ulteriore valore per i nostri azionisti attraverso la rapida integrazione delle realtà acquisite e la complessiva maggiore esposizione a un mercato in forte crescita”.

Glv

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su