Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Poste Italiane, Intelligenza artificiale per l’assistenza clienti

colonna Sinistra
Venerdì 18 settembre 2020 - 16:19

Poste Italiane, Intelligenza artificiale per l’assistenza clienti

. L'assistente digitale è operativo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7
Poste Italiane, Intelligenza artificiale per l’assistenza clienti

Roma, 18 set. (askanews) – Si chiama “Poste” l’assistente digitale di Poste Italiane, un robot che utilizza sistemi evoluti di intelligenza artificiale per offrire risposte e soluzioni alle richieste dei clienti relative ai servizi dell’Azienda. L’assistente digitale è operativo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 ed è disponibile sui canali di assistenza web, telefonica e via Whatsapp.

Sul sito poste.it è attivo nella versione chatbot dove offre supporto per il recupero delle credenziali, per il calcolo del valore dei buoni fruttiferi o per avere informazioni sullo stato di una spedizione. Sul sito postepay.it offre informazioni per i pagamenti e le funzionalità Postepay.

E’ disponibile anche sul canale telefonico nella versione voicebot per l’assistenza sui servizi Postepay e per la dettatura di telegrammi. Nel caso in cui l’assistente digitale non sia in grado di rispondere, il servizio mette in contatto il cliente con un operatore umano. Il feedback fornito dal cliente sul servizio reso permette al team di specialisti di Poste Italiane di migliorare ulteriormente qualità ed efficacia dell’assistenza digitale.

Il cliente può inoltre chiedere assistenza su Whatsapp circa i giorni di pagamento delle pensioni, gli orari di apertura degli uffici postali e la prenotazione del turno a sportello.

Il servizio si è dimostrato particolarmente utile durante l’emergenza Covid, rispondendo a migliaia di pensionati sulle modalità di riscossione della pensione e alle richieste sull’anticipo della Cassa Integrazione.

L’assistente digitale “Poste” è stato sviluppato secondo le linee del documento “Strategia italiana per l’intelligenza artificiale”, pubblicato recentemente dal Ministero dello Sviluppo Economico.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su