Header Top
Logo
Lunedì 26 Ottobre 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Una scuola di Alberobello vince talent di Momenti da non sprecare

colonna Sinistra
Lunedì 10 agosto 2020 - 12:01

Una scuola di Alberobello vince talent di Momenti da non sprecare

Il progetto di Whirlpool Emea ha coinvolto 1.800 primarie italiane
Una scuola di Alberobello vince talent di Momenti da non sprecare

Milano, 10 ago. (askanews) – Sono stati i bambini della seconda C della scuola primaria M. La Sorte di Alberobello, in provincia di Bari, a conquistare il primo posto del concorso educativo Talent Kitchen, nell’ambito della quarta edizione di Momenti da non sprecare, il progetto ludico-didattico di Whirlpool Emea per sensibilizzare le nuove generazioni al valore al cibo e alla lotta allo spreco, anche dei momenti trascorsi in famiglia.

Il progetto ha coinvolto 1.800 scuole primarie in tutta Italia, 2.500 classi per circa 69.000 alunni coinvolti, 2.500 kit educativi e un totale di 594 elaborati inviati dai bambini che si sono messi alla prova con il concorso educativo nazionale Talent Kitchen. Ai piccoli vincitori di Alberobello è andato un premio di 2.000 euro in materiali didattici, grazie a un lavoro di documentazione di diverse esperienze antispreco: dai due video girati prima del lockdown (uno sulla visita al mercato del paese e l’altro sulla piantumazione delle fragole) al libro di ricette interattivo in italiano e inglese, con piatti della tradizione barese, polacca, cinese, a seconda dei paesi di origine degli studenti, fino al padlet (bacheca virtuale) in cui bambini e genitori hanno postato le foto dei pranzi e delle cene in famiglia (un vero e proprio album interattivo che immortala tutti i loro “momenti da non sprecare”).

Il secondo premio – 1.000 euro in materiali didattici – è andato invece alla quarta B della scuola primaria Telesforo Righi di Brescello (Reggio Emilia) che si è distinta per la creatività inventando due originalissime fiabe, “La favola di Frutta Biologica” e “La fata Fragolina”, e ideando un super aquilone alimentare che promuove uno stile di vita più sano, cui si aggiunge anche un ricettario antispreco e tanti disegni e manufatti artistici sul tema dell’alimentazione. A pari merito la giuria ha premiato anche le 18 classi della scuola primaria Giovanni Paolo II di Roma che hanno lavorato a distanza presentando un progetto molto articolato grazie al quale hanno imparato ad acquistare, conservare e cucinare il cibo in modo consapevole. Anche a loro va un premio di 1.000 euro in materiali didattici.

Due menzioni speciali, infine, sono andate una alla quinta B della scuola primaria Leone XIII di Milano, per l’originalità e l’inventiva dei lavori presentati (dalla proposta di una App “Calorie da non sprecare” per perdere peso e acquisire uno stile di vita salutare, al gioco da tavola sulle abitudini alimentari nel mondo, fino alle videoricette e ai consigli antispreco), e l’altra alla quinta Unica della scuola Primaria Edmondo de Amicis di Genova Voltri (Genova), che ha presentato un elaborato sotto forma di telegiornale, “A tutta IV”, in cui i “piccoli videogiornalisti” hanno dato spazio a servizi su esperienze laboratoriali collegate alla natura e all’alimentazione, cui hanno partecipato anche alunni con diverse disabilità.

Durante questo anno scolastico così anomalo, segnato dal lockdown e dalla chiusura delle sucole, Momenti da non sprecare e il concorso Talent Kitchen sono stati anche di supporto agli insegnanti per la didattica a distanza. Whirlpool ha, infatti, messo a disposizione degli insegnanti il sito www.momentidanonsprecare.it aprendo la nuova sezione “La scuola a casa”. Attraverso questa pagina i docenti sono stati messi in contatto con un team esperto in didattica, che, su richiesta, ha redatto per loro focus di approfondimento su diversi temi del programma didattico di tutte le materie di studio delle scuole primarie. Whirlpool per ogni elaborato ricevuto dalle scuole partecipanti al progetto, effettuerà una donazione al Banco Alimentare sostenendo l’organizzazione nel recupero delle eccedenze alimentari e nella loro redistribuzione alle strutture caritative.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su