Header Top
Logo
Venerdì 29 Maggio 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • L’educazione finanziaria va a teatro, in scena lo “schema Ponzi”

colonna Sinistra
Martedì 19 maggio 2020 - 15:52

L’educazione finanziaria va a teatro, in scena lo “schema Ponzi”

Spettacolo in streaming all'università milanese Bicocca con Feduf
L’educazione finanziaria va a teatro, in scena lo “schema Ponzi”

Roma, 19 mag. (askanews) – Una pièce teatrale per sopravvivere allo “schema Ponzi”, il più diffuso modello di truffa finanziaria ideato un secolo fa da Charles Ponzi, l’avventuriero che raggirò oltre 40mila risparmiatori americani. È l’idea che ha ispirato “Occhio alle truffe”, evento di edutainment (formazione e intrattenimento) ideato da Nadia Linciano, capo dell’ufficio Studi economici della Consob, e dall’attore Massimo Giordano, con la partecipazione della startup Starting Finance, e rivolto agli studenti del corso di laurea in economia delle banche dell’università di Milano-Bicocca.

L’appuntamento è in streaming giovedì 21 maggio alle ore 16 su pc, smartphone e tablet per spiegare che a distanza di un secolo lo “schema Ponzi”, ancor di più nei giorni dell’emergenza coronavirus, è ancora oggi di grande attualità. La maggior parte delle truffe finanziarie, via web o via telefono, si basa infatti sulla promessa di realizzare altissimi rendimenti rastrellando migliaia di euro anche da risparmiatori poco attenti. Il rischio è stato di recente evidenziato dalla Consob con una “avvertenza per i risparmiatori (warning)”.

“Siamo molto orgogliosi – afferma la promotrice Paola Bongini, professoressa di economia degli intermediari finanziari della Bicocca – di offrire questo evento-spettacolo ai nostri studenti del dipartimento di Scienze economico-aziendali e Diritto dell’economia, perche è il frutto della nostra continua collaborazione con le principali istituzioni che operano nell’ambito dell’educazione finanziaria nonchè del grande sforzo del dipartimento nel garantire un’attività didattica ricca e articolata, anche in questo particolare momento”.

“L’allargamento – sottolinea la direttrice generale della Feduf, Giovanna Boggio Robutti – della platea di potenziali utenti dei servizi finanziari impone, ancor prima dell’educazione al Tech, un’educazione al Fin perchè oggi ci troviamo di fronte a una vera e propria democratizzazione dei servizi finanziari, che non può prescindere da altri due concetti fondamentali: conoscenza e consapevolezza”.

“Lo scopo di Starting Finance – aggiunge il fondatore e presidente Marco Scioli – è stato sempre di informare ed educare i giovani in campo economico-finanziario. Per questo, appena si è posta l’opportunità, ha aderito con piacere al format di ‘Occhio alle truffe’, una conferenza-spettacolo dove raccontare le insidie e i raggiri che si celano dietro ai facili guadagni promessi da soggetti che si identificano come esperti di finanza”.

Glv

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su