Header Top
Logo
Lunedì 30 Marzo 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Banche, decalogo Abi sulle operazioni che si possono fare da casa

colonna Sinistra
Sabato 28 marzo 2020 - 14:43

Banche, decalogo Abi sulle operazioni che si possono fare da casa

Senza andare in filiale e prevenire al massimo rischi di contagio
Banche, decalogo Abi sulle operazioni che si possono fare da casa

Roma, 28 mar. (askanews) – Consultare il proprio conto corrente in modo semplice e sicuro, eseguire pagamenti, gestire le carte di pagamento, verificare lo stato del mutuo e la propria situazione patrimoniale. La banca via internet, accessibile da pc o in mobilità da smartphone e tablet, o tramite telefono consente di collegarsi con la propria banca velocemente e in tutta sicurezza, senza bisogno di andare in filiale. L’Abi descrive le principali operazioni bancarie che si possono effettuare da casa utilizzando home banking, mobile banking o telefono, con l’obiettivo di prevenire, contrastare e contenere al massimo la diffusione del coronavirus.

L’associazione bancaria italiana ha stilato un elenco delle numerose attività sempre a portata di mano di ogni cittadino, disponibili tramite click o attraverso l’assistenza dedicata ai clienti (contact center) e protette da sistemi di autenticazione sicuri. Tra queste, si può consultare l’estratto conto per visualizzare e verificare le operazioni effettuate sul proprio conto corrente (cioè l’elenco dei movimenti registrati sul conto) e il saldo; disporre bonifici e giroconti, nell’area euro o internazionali con valuta estera, per inviare o ricevere denaro.

Se si ha bisogno di trasferire denaro su un conto senza attese o di riceverlo subito sul proprio conto, è possibile avvalersi dei bonifici istantanei; gestire le carte di pagamento e ricaricare la carta di credito prepagata; utilizzare la carta di credito per acquisti online; effettuare la ricarica telefonica; disporre il pagamento dei bollettini e delle utenze, e il pagamento delle tasse tramite F24; utilizzare l’addebito diretto sul proprio conto corrente o sulla carta di credito tramite domiciliazione della bolletta o di altri servizi; verificare lo stato del mutuo e dei finanziamenti attivi.

È possibile, aggiunge l’Abi, consultare le rate e il capitale residuo-erogato; operare sui prodotti finanziari (ad esempio compravendita titoli e monitoraggio dei mercati) e verificare i propri investimenti; chiedere consulenza e assistenza, ad esempio, per ricevere preventivi su prodotti e servizi bancari o supporto nell’utilizzo dei canali disponibili per svolgere operazioni dispositive.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su