Header Top
Logo
Venerdì 3 Aprile 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Coronavirus, Micron dona 35 milioni alla comunità internazionale

colonna Sinistra
Giovedì 26 marzo 2020 - 20:27

Coronavirus, Micron dona 35 milioni alla comunità internazionale

Aiuti finanziari alle persone colpite dalla pandemia di Covid-19
Coronavirus, Micron dona 35 milioni alla comunità internazionale

Roma, 26 mar. (askanews) – Micron Technology ha deciso di devolvere 35 milioni di dollari a beneficio delle persone colpite dal coronavirus. L’azienda americana lancerà un nuovo fondo di beneficienza “Micron Foundation” per un totale di 10 milioni di dollari, “aumenterà i cofinanziamenti sovvenzionati e istituirà un programma di aiuti economici per il personale”. La società offrirà anche assistenza “per velocizzare il pagamento dei piccoli fornitori locali e donerà strutture e forniture mediche per rispondere all’emergenza sanitaria”.

“La salute e la sicurezza dei nostri team e partner – afferma il presidente e amministratore delegato Sanjay Mehrotra – e il benessere delle comunità nelle quali operiamo, sono priorità assolute per Micron. L’aggravarsi della pandemia da Covid-19 ci spinge a intensificare immediatamente i nostri sforzi volti a stanziare fondi, risorse e aiuti per le persone più colpite da questa crisi sanitaria”.

I 10 milioni di dollari stanziati dal “Micron Foundation Covid-19 Relief Fund” saranno destinati a iniziative globali finalizzate alla ripresa economica, “rispondendo alle esigenze attuali e future delle comunità colpite. Il fondo andrà a sostegno di una serie di enti di beneficienza e iniziative che vanno da banchi alimentari e programmi di mensa scolastica a strutture sanitarie e risorse di formazione online per studenti”.

Micron ha realizzato poi un piano di cofinanziamento aziendale che raddoppia tutte le donazioni destinate all’emergenza Covid-19 nel quadro del programma di beneficenza Micron Gives. Per aiutare ulteriormente le comunità colpite, Micron fornirà 300mila mascherine protettive agli operatori sanitari locali e metterà a disposizione le strutture Micron come centri di ricovero per i pazienti qualora non ci fossero più posti negli ospedali.

Il gruppo statunitense farà inoltre “un versamento una tantum per l’emergenza Covid-19 offrendo mille dollari ai dipendenti negli Stati Uniti con stipendio annuo inferiore a 100mila dollari e importi adeguatamente proporzionati negli altri paesi in cui operiamo. Questa iniziativa interesserà oltre il 68% dell’organico di Micron in tutto il mondo”. Micron investirà “anche in un fondo finanziato dai dipendenti per aiutare chi si trova in difficoltà finanziaria. Il fondo destinerà fino a 5mila dollari ai singoli componenti dei team in base alle necessità”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su