Header Top
Logo
Sabato 4 Aprile 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Entra in Space Hotels un rural resort ecosostenibile a 4 stelle

colonna Sinistra
Giovedì 5 marzo 2020 - 11:45

Entra in Space Hotels un rural resort ecosostenibile a 4 stelle

E' "Il Corazziere" sull'Isola di Baggero sul Lambro
Entra in Space Hotels un rural resort ecosostenibile a 4 stelle

Milano, 5 mar. (askanews) – Nuovo ingresso nella collezione Space Hotels, il gruppo alberghiero nato nel 1974 e presente nel nostro Paese con una collezione di oltre 60 alberghi indipendenti da 3 a 5 stelle in 35 tra le più belle destinazioni italiane. Entra in Space Hotels “Il Corazziere”, il rural resort a quattro stelle che sorge sull’isola di Baggero, sul fiume Lambro, nel cuore della Brianza comasca. “Il Corazziere”, oltre ad essere un confortevole resort e un luogo di charme, è un progetto ecologico, culturale e di turismo sostenibile.

L’isola di Baggero, oltre all’Hotel Il Corazziere, ospita anche il Mulino del Baggero, struttara settecentesca, oggi museo. L’hotel – recentemente rinnovato in stile moderno ed elegante – ha 36 camere, tutte con una splendida vista sul Parco del Lambro, dotate di tutti i comfort moderni. L’elegante Show Room Suite, con balconcino privato, offre la vista su uno dei più begli scorci della riserva del Parco Valle Lambro, mentre le camere standard si trovano nella Casa del Mulino.

La storia de “Il Corazziere” inizia un secolo fa, nel 1919, quando Giuseppe Camesasca, Corazziere per re Vittorio Emanuele III, decise di aprire “L’Osteria dei Pescatori” sulle sponde del fiume Lambro. L’ex corazziere avviò quindi un’attività che sarebbe poi stata trasformata dal figlio Armando, insieme alla moglie Mariuccia, in una importante realtà che ancora oggi Andrea e Arcella, la terza generazione della famiglia Camesasca, portano avanti con orgoglio ed entusiasmo.

L’Hotel Il Corazziere convive e interagisce attivamente proattivamente con l’ambiente che lo circonda, la riserva naturale Parco Valle Lambro. Si definisce “rural resort” o “eco hotel”, seguendo il concetto di “Hospitality 3.0”, perché l’intera organizzazione, gestione e fruizione sono incentrati su un connubio tra comfort e benessere, in perfetta armonia con l’ambiente che lo circonda, in un contesto naturale e sostenibile, e ha come scopo lo sviluppo e la preservazione del territorio.

La struttura, realizzata in classe A, ha conseguito la certificazione “Silver Grade”; inoltre produce più del 50% del fabbisogno energetico grazie al mulino e a pannelli solari. Ha poi ottemperato ad una efficienza nel riscaldamento con un sistema di caldaie modulari a condensazione e segue la via del riciclo. L’Hotel Il Corazziere ha quindi già ottenuto molti riconoscimenti per il suo progetto ecosostenibile, culturale ed etico, che rappresentano la sua identità.

L’antico Mulino di Baggero, fondato dalle monache benedettine nel 1722, oltre ad essere testimonianza di memoria storica, è utilizzato infatti come fonte di energia rinnovabile grazie all’installazione di una micro centrale elettrica. Il progetto di recupero, chiamato “Radici per l’Innovazione”, è un progetto pilota per la diffusione della cultura delle energie rinnovabili utilizzando le acque fluviali del territorio. Il recupero del Mulino di Baggero va inserito in un progetto più ampio di rispetto del territorio, con la creazione dell’Ecofrazione Baggero, la prima in Italia, interamente pensata in chiave ecosostenibile attraverso sinergie, reti di servizi e strutture dedicate alla tutela ambientale. Vi producono prodotti a km 0 cercando di sostenere l’economia locale e le tradizioni tramandate. Inoltre ogni anno vengono offerti nel Mulino corsi gratuiti per più di 1000 bambini, per tramandare e custodire la memoria della terra.

Il Parco Valle Lambro è un territorio ricco di storia e attrazioni, che sono virtuosamente preservate e promosse con l’aiuto dell’Hotel Il Corazziere, sviluppando un turismo sostenibile e la riqualificazione ambientale di un territorio per troppi anni sfruttato e deturpato dalla industrializzazione. Oltre al Museo del Mulino, sono visitabili due importanti cave dismesse, una d’argilla e una di calcare, molto sfruttate nel periodo dell’industrializzazione a cavallo del 1900, soprattutto per costruire Milano. La Cava di Baggero, oggi lago artificiale, fa attualmente parte del “Percorso del cemento”, visitabile con passeggiate o bike tour.

All’interno della struttura, il Ristorante Il Corazziere, attivo dal 1919, propone la cucina tradizionale e autentica della famiglia Camesasca, che da cento anni cura in prima persona la ricerca delle migliori materie prime, proponendo gustosi menù realizzati a partire dai prodotti freschi del territorio. È aperto a pranzo e a cena, chiuso il martedì, e offre la possibilità di cenare anche nella Cantina di Arnaldo o di organizzare matrimoni e altri eventi. Il Domenis Bar, invece, ha una terrazza esterna sul fiume, lounge bar e drink mixology. Presso il Rural Shop sono in vendita prodotti culinari e tante eccellenze del territorio, come amari, grappe e confetture della Società agricola Casa del Mulino. L’intima Biowellness Room, pensata per la coppia, guarda il fiume attraverso una vetrata. Propone sauna dolce, docce emozionali e vasca idromassaggio e offre la possibilità di massaggi su prenotazione.

La struttura è anche dotata di una piscina esterna riscaldata, aperta da aprile a ottobre. Nell’Officina degli Sport sono disponibili biciclette per il noleggio, canne da pesca e attrezzi per la manutenzione delle bici personali. Completano l’offerta quattro meeting rooms, fra cui due all’interno del Mulino di Baggero; una è ospitata in una sala del 1700, la Loggia delle Monache.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su