Header Top
Logo
Martedì 25 Febbraio 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Luti: al Salone Mobile mancheranno i visitatori cinesi

colonna Sinistra
Mercoledì 12 febbraio 2020 - 13:22

Luti: al Salone Mobile mancheranno i visitatori cinesi

Lo scorso anno furono 30mila

Milano, 12 feb. (askanews) – Al prossimo Salone del Mobile, in programma a Milano dal 21 al 26 aprile, “mancheranno i visitatori cinesi, che l’anno scorso hanno rappresentato la componente maggiore”. A dirlo il presidente del Salone, Claudio Luti in merito alla emergenza da Coronavirus, specificando che lo scorso anno le presenze furono “30 mila”.

Il Salone del Mobile “riparte, saremo pronti tra due mesi con gli amici da tutto il mondo, chiaramente sappiamo quale è la situazione in Cina e sapremo gestirla”, ha aggiunto Luti, ammettendo che “i cinesi mancheranno” ma ci saranno “dei provvedimenti: abbiamo rafforzato il digitale e questo servirà per il futuro, non solamente per i cinesi”.

Al Salone l’impatto dell’epidemia del Coronavirus non sarà sulle presenze degli espositori: “Noi espositori cinesi non ne abbiamo, come invece altre fiere che ne hanno molti, ma abbiamo molti visitatori cinesi, anzi l’anno scorso è stato il gruppo più importante, sono stati circa 30mila. Abbiamo un mercato in sviluppo in Cina che seguiremo, cercheremo di fare il meglio perché diventerà un mercato sempre più importante”. Quelle che saranno intaccate sono le presenze dei visitatori: “Negli ultimi anni abbiamo fatto un record dietro l’altro – ha osservato Luti – penso che avremo sicuramente dei numeri inferiori se la situazione resta come adesso, ma dobbiamo pensare ai prossimi anni, a mantenere la nostra posizione. Difficile è arrivare ad essere leader, l’importante è mantenere la nostra posizione. Tutti gli sforzi e i sacrifici che noi e gli imprenditori faremo saranno rivolti, vista la mancanza, a inseguire i mercati per continuare a mantenere le nostre quote di esportazione”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su