Header Top
Logo
Lunedì 27 Gennaio 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Hanssen (Wind Tre): pronta nuova “super rete” tecnologia ‘5G-ready’

colonna Sinistra
Martedì 14 gennaio 2020 - 13:04

Hanssen (Wind Tre): pronta nuova “super rete” tecnologia ‘5G-ready’

Chief Technology Officer: obiettivo fornire servizi innovativi
Hanssen (Wind Tre): pronta nuova “super rete” tecnologia ‘5G-ready’

Roma, 14 gen. (askanews) – Il Chief Technology Officer di Wind Tre, Benoit Hanssen, ricorda che “lo sviluppo della cosiddetta ‘Super Rete’ di Wind Tre, dopo una serie di notevoli investimenti messi in campo negli ultimi mesi, è ora una importante realtà costituita da un network capillare e resiliente con circa 20mila siti di trasmissione in tecnologia ‘5G-ready’.

L’obiettivo è quello di fornire servizi innovativi, di elevata qualità, e una connessione sempre più veloce. I clienti Wind Tre – assicura Hanssen – possono già beneficiare della ‘Super Rete’ perché il processo di consolidamento è oramai in fase conclusiva sul territorio nazionale. Il completamento definitivo dei lavori, infatti, è previsto nel primo trimestre del 2020. Per incrementare la capacità e la velocità di trasmissione dati – spiega il manager – inizialmente Wind Tre impiegherà una rete con architettura Non-Standalone (NSA), che permetterà di fare leva sulla tecnologia LTE – continua il CTO – e consentirà una graduale introduzione del 5G. In seguito, una volta completato il processo di standardizzazione delle tecnologie, la rete evolverà nell’ottica di supportare architetture Standalone (SA)”.

A proposito dell’accordo tra Wind Tre e Fastweb sul 5G, Benoit Hanssen ritiene che “l’intesa consentirà la rapida realizzazione di una rete 5G condivisa tra i due operatori, con l’obiettivo di fornire servizi mobili di nuova generazione ad elevate prestazioni per i rispettivi clienti dei due operatori. Wind Tre, in particolare, gestirà la rete 5G – conclude – mentre le due aziende rimarranno completamente indipendenti, sia per gli aspetti commerciali che operativi, nell’utilizzo della nuova infrastruttura condivisa”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su