Header Top
Logo
Venerdì 6 Dicembre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Previsioni in crescita per il business travel: +5% nel 2020

colonna Sinistra
Mercoledì 20 novembre 2019 - 16:15

Previsioni in crescita per il business travel: +5% nel 2020

Ricerca Uvet: le città più importanti New York, Dubai e Shanghai
Previsioni in crescita per il business travel: +5% nel 2020

Milano, 20 nov. (askanews) – Nonostante la congiuntura economica italiana non positiva che ha inciso anche sul turismo, la parte dei viaggi d’affari segnala una previsione di chiusura del 2019 del +2% nel numero di trasferte e le previsioni del prossimo biennio segnalano già nel 2020 una crescita del +5% che diventerà del +7,5% nel 2021. A dimostrarlo la Uvet Analytics, la ricerca del Gruppo Uvet che analizza gli andamenti dei viaggi. Le città più importanti per i businessmen italiani sono New York, Dubai e Shanghai.

Nel triennio 2017-2019, la spesa destinata alle trasferte di viaggio d’affari è aumentata del 6% mentre il numero di trasferte ha registrato un incremento del 12%. Il costo medio per titolo di viaggio mostra un trend decrescente durante tutto il periodo, diminuendo complessivamente di 9 euro. Cresce la rilevanza del tema della sostenibilità confermata dal 73% dei viaggiatori che vorrebbe provare alberghi e location green o eco-friendly nell’immediato futuro, il valore più alto registrato negli anni su questa specifica questione.

“L’Uvet Analytics indica una previsione di +5% per il 2020 e del +7,5% per il 2021 nonostante nel Paese non si veda ancora una crescita vera e propria – ha commentato Luca Patanè, Presidente Gruppo Uvet – Grazie all’introduzione dell’intelligenza artificiale, della blockchain e dei big data, il modo di vivere e il business si è trasformato. Fattori che, uniti alla qualità dei servizi e all’assistenza al cliente sempre più tailor-made, permettono di distinguersi. Il Gruppo Uvet sta facendo importanti investimenti per consolidare e rafforzare ulteriormente la propria quota di mercato in Italia nel prossimo triennio. Investimenti auspicabili anche dal resto del Paese per contribuire alla crescita del settore”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su