Header Top
Logo
Mercoledì 23 Ottobre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Eni, Descalzi: i rifiuti saranno il petrolio e il gas del futuro

colonna Sinistra
Giovedì 10 ottobre 2019 - 14:02

Eni, Descalzi: i rifiuti saranno il petrolio e il gas del futuro

L'ad agli Eni Award 2019 al Quirinale
Eni, Descalzi: i rifiuti saranno il petrolio e il gas del futuro

Roma, 10 ott. (askanews) – I rifiuti saranno il gas e il petrolio del futuro. L’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, nel suo intervento agli Eni Award 2019 al Quirinale, ha sottolineato come sarà questa una delle risorse principali di energia per il futuro. “In un mondo che cresce dal punto di vista demografico, i rifiuti saranno qualcosa di sovrabbondante, saranno il prossimo oil and gas del futuro”.

“I rifiuti ad oggi – ha aggiunto – generano 2,2 miliardi di tonnellate di CO2 inutilizzate ma saranno l’oil and gas del futuro”.

“C’e tutto un sistema che si sta trasformando – ha aggiunto – avremo un futuro completamente diverso”. L’Eni ha ricordato ha investito “negli ultimi 4 anni in ricerca pura 1 miliardo che ha generato compessivi 4 miliardi di ivestimenti” considerando l’applicazione a progetti relativi alla CO2 e alla economia circolare “di cui Eni ha fatto uno dei suoi cavalli di battaglia”.

“L’Italia – ha spiegato a margine – è diventata per noi non più un centro di produzione petrolifera, ma di produzione tecnologica. Tutti i nostri centri di ricerca sono in Italia e i nostri riceractori sono in Italia. Stiamo attirando l’attenzione di studiosi e universitari. Un patrimonio che sta interessando una nuova Eni”. Anche in Africa – ha ricordato l’ad – Eni sta sviluppando progetti di sostenibilità e di recupero della CO2 nelle foreste africane dei paesi in cui è presente. “Stanno nascendo nuove forme di attività in cui ci proponiamo come attori diversificati”, ha aggiunto.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su