Header Top
Logo
Domenica 20 Ottobre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • #Race4Change: I numeri della prima sfida total green tra start up

colonna Sinistra
Martedì 24 settembre 2019 - 13:34

#Race4Change: I numeri della prima sfida total green tra start up

1 progetto, 11 start up, 40 sacchi di plastica raccolti
#Race4Change: I numeri della prima sfida total green tra start up

Roma, 24 set. (askanews) – Chi ha vinto la #race4change? Il pianeta. Venerdì 20 settembre si è svolta la prima edizione della gara tra start up con lo scopo di ripulire Milano dalla plastica. Quattro squadre armate di monopattini, macchine e moto elettriche o a piedi si sono sfidate per cercare di sensibilizzare i milanesi sull’ecosostenibilità e la salvaguardia dell’ambiente.

Questi i numeri di un successo completamente green: 1 progetto 11 start up unite; 4 squadre con mezzi ecofriendly; 11 monopattini Micro; 4 auto elettriche Birò; 11 moto elettriche MiMoto; 1 squadra a piedi 4 zone di Milano ripulite dalla plastica 60 “pulitori” coinvolti; 32 anni età media dei partecipanti; 35 chilometri percorsi; 40 sacchi di plastica raccolti; 24.000 calorie bruciate.

L’iniziativa ha visto coinvolte Homepal, Wekiwi, Birò, BeMyEye, Micro, Midori, Mimoto, Qwarzo, The Digital Project, Way2global e InVento Lab, con il patrocinio del Comune di Milano. Partendo da Piazza Duca D’Aosta in quattro ore le squadre hanno raggiunto Moscova, Chinatown, Garibaldi e il quartiere Isola. Le calorie bruciate sono state rapidamente reintegrate da Grom in Corso Buenos Aires e da Panino Giusto in via Turati. Amsa ha contribuito fornendo guanti e sacchi per la raccolta.

“Siamo estremamente orgogliosi di aver promosso con altre 10 startup questo progetto – dichiara Andrea Lacalamita – founder di Homepal – Ci teniamo molto alla sostenibilità, è un aspetto fondamentale nella nostra vita quotidiana e nel nostro ufficio, dove abbiamo abolito completamente carta e plastica, ridotto i consumi di energia e dove nessun dipendente utilizza l’auto di proprietà. Siamo stati più che entusiasti di aver reso Milano più pulita. Speriamo anche di aver contribuito, nel nostro piccolo, a sensibilizzare i cittadini.”

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su