Header Top
Logo
Martedì 15 Ottobre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Sparkle si rafforza in Cile con un punto di presenza a Huechuraba

colonna Sinistra
Venerdì 6 settembre 2019 - 14:22

Sparkle si rafforza in Cile con un punto di presenza a Huechuraba

Si consolida posizionamento di prima rete Ip Tier-1 in Sudamerica
Sparkle si rafforza in Cile con un punto di presenza a Huechuraba

Roma, 6 set. (askanews) – Sparkle espande la sua dorsale Ip in Cile con l’apertura di un nuovo punto di presenza (Pop) a Huechuraba. Lo comunica la società, controllata da Tim, che è il “primo operatore di servizi wholesale internazionali in Italia e ottavo nel mondo”.

Completamente interconnessa con la rete globale Ip Tier-1 di Sparkle Seabone, Huechuraba “si aggiunge agli attuali Pop a Santiago, fornendo connettività internet ad alta velocità al mercato nazionale e a Ott, Isp, content e application provider internazionali”.

I servizi Ddos Mitigation & Cleaning, “che offrono ai clienti di Seabone la possibilità di proteggere la propria rete, e le soluzioni Virtual Nap, che forniscono accesso virtuale ai principali punti di scambio internet, completano il portafoglio dei servizi offerti da Sparkle tramite il Pop di Huechuraba”.

L’apertura del nuovo Pop si aggiunge alla recente interconnessione con l’internet exchange point (Ixp) di Pit Cile a Santiago, un punto di scambio internet pubblico, neutrale e aperto, primo in Cile e tra i principali in Sudamerica. La presenza nell’ecosistema di Pit Chile “permette a Sparkle di offrire soluzioni Virtual Nap agli operatori locali e regionali che desiderano accedere alla comunità di peering senza dover implementare e gestire un’infrastruttura proprietaria, e servizi di transito Ip a tutti i membri dell’internet exchange point”.

Il nuovo Pop a Huechuraba e l’interconnessione con Pit Chile “consolidano il posizionamento di Sparkle come prima rete Tier-1 in Sudamerica, grazie al suo backbone proprietario, all’avanguardia e ridondante che attraversa otto paesi: Argentina, Brasile, Bolivia, Cile, Colombia, Panama, Perù e Venezuela”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su