Header Top
Logo
Domenica 27 Settembre 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Martedì 18 giugno 2019 - 17:59

Lo schiaffo (con stile) di Draghi a Trump

Le parole di Draghi
Lo schiaffo (con stile) di Draghi a Trump

Roma, 18 giu. (askanews) – L’obiettivo della Bce è mantenere stabile l’inflazione, non manipolare il tasso di cambio. Lo ha affermato il numero uno della Banca centrale europea, Mario Draghi, in risposta al presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, che lo aveva accusato in un tweet di promettere nuovi stimoli monetari, facendo così deprezzare l’euro rispetto al dollaro e favorendo le esportazioni europee.

“Il nostro mandato è la stabilità dei prezzi – ha detto Draghi intervenendo a un panel all’Ecb Forum a Sintra, in Portogallo – non abbiamo come obiettivo il tasso di cambio”.

“Mario Draghi ha appena annunciato che potrebbero esserci più stimoli e questo ha subito fatto scendere l’euro contro il dollaro, rendendo ingiustamente più facile, per loro, competere con gli Stati Uniti. La stanno passando liscia da anni, insieme alla Cina e altri”. Questo, in precedenza, era stato il commento su Twitter del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, sul governatore della Banca centrale europea.

Glv/Int2

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su