Header Top
Logo
Mercoledì 26 Giugno 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Riccaboni: ricerca e partenariati per un Mediterraneo sostenibile

colonna Sinistra
Venerdì 31 maggio 2019 - 10:05

Riccaboni: ricerca e partenariati per un Mediterraneo sostenibile

Intervento del memnro UnSdsn a "I magnifici incontri Crui 2019"
Riccaboni: ricerca e partenariati per un Mediterraneo sostenibile

Milano, 31 mag. (askanews) – Concentrare la ricerca e le collaborazioni tra università e tra imprese su tematiche che possano realmente costruire un futuro, prossimo, sostenibile. E’ quanto ha argomentato Angelo Riccaboni, membro dell’Assemblea United Nations Sustainable Development Solutions Network (UN SDSN) e presidente della Fondazione PRIMA, intervenuto a Udine nel corso de “I magnifici incontri Crui 2019 – Le Università per la sostenibilità” promosso dalla CRUI, Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, con il patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Riccaboni ha evidenziato le emergenze e le criticità di natura economica, ambientale e sociale che caratterizzano le nostre società, in modo particolare quelle Euro-Mediterranee. A partire da un cambio di mentalità necessario per individuare soluzioni concrete alle sfide contemporanee, occorre – ha sottolineato – integrare con urgenza le politiche degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) nelle strategie europee e nazionali con un forte impegno nel rafforzamento dei partenariati, obiettivo n. 17 dei Global Goals. “In questo contesto, protagoniste sono la ricerca e l’innovazione che nascono e crescono nelle università e che nelle università trovano un naturale spazio per il confronto a livello nazionale e internazionale – ha detto Riccaboni – È di vitale importanza per il nostro futuro lavorare insieme e fare in modo che i partenariati di ricerca siano più focalizzati su obiettivi e impatti che abbiano ricadute concrete nelle nostre società”. Per Riccaboni, che è anche presidente del network SDSN per la sostenibilità nel Mediterraneo, con sede all’Università di Siena, incentivare i partenariati di ricerca, lavorare insieme sui temi centrali della regione, affrontare le sfide ambientali e sociali, unire risorse e idee coinvolgendo su base paritaria tutte le parti interessate, favorisce il raggiungimento di obiettivi comuni. “I programmi europei come Horizon 2020 – ha aggiunto – sono determinanti per poter perseguire un’innovazione aperta, accessibile, multidimensionale e incrementale, elemento propulsore per società più prospere e inclusive”. L’evento “I magnifici incontri Crui 2019 – Le Università per la sostenibilità” è parte della più ampia manifestazione “Conoscenza in Festa – Presente Prossimo”, giunta alla sua quinta edizione e quest’anno dedicata al tema della sostenibilità. All’appuntamento hanno partecipato studiosi ed esperti provenienti da oltre 75 università e 65 organizzazioni per lavorare insieme sui temi dello sviluppo sostenibile e della responsabilità sociale con l’obbiettivo di redigere un Manifesto delle Università per la Sostenibilità che la Conferenza dei Rettori delle Università – CRUI consegnerà al governo. (nella foto: Angelo Riccaboni, membro dell’Assemblea United Nations Sustainable Development Solutions Network (UN SDSN) e presidente della Fondazione PRIMA)

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su