Header Top
Logo
Venerdì 19 Aprile 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Def, Bankitalia: flat tax? Serve riforma organica, no a deficit

colonna Sinistra
Martedì 16 aprile 2019 - 10:57

Def, Bankitalia: flat tax? Serve riforma organica, no a deficit

Aumenti disavanzo non compatibili con riduzione debito pubblico
Def, Bankitalia: flat tax? Serve riforma organica, no a deficit

Roma, 16 apr. (askanews) – “È condivisibile l’intenzione di non ricorrere ad ulteriore indebitamento per approvare una riforma fiscale” che prevede l’introduzione della flat tax per ridurre il prelievo sui ceti medi e sul lavoro che il governo conta di coprire con una revisione delle agevolazioni fiscali. Lo ha affermato Eugenio Gaiotti, capo economista del Dipartimento Economia e statistica della Banca d’Italia in audizione sul Def 2019 presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Secondo Via Nazionale però “il nostro Paese ha bisogno di una riforma fiscale organica, che non riguarda solo l’imposizione sui redditi”.

L’Irpef, ha sottolineato Gaiotti, “contribuisce in misura significativa al finanziamento della spesa pubblica (con un gettito pari a quasi il 10 per cento del Pil). Riduzioni del carico fiscale sul lavoro, se non compensate da razionalizzazioni della spesa o delle cosiddette ‘spese fiscali’, condurrebbero ad aumenti del disavanzo non compatibili con la riduzione del peso del debito pubblico”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su