Header Top
Logo
Mercoledì 19 Giugno 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Intesa Philip Morris Italia-Mipaaf per sostenibilità tabacchicoltura

colonna Sinistra
Giovedì 28 marzo 2019 - 16:58

Intesa Philip Morris Italia-Mipaaf per sostenibilità tabacchicoltura

Investimenti fino a 500 mln euro in 5 anni
Intesa Philip Morris Italia-Mipaaf per sostenibilità tabacchicoltura

Roma, 28 mar. (askanews) – Philip Morris Italia, affiliata italiana di Philip Morris International (PMI), ha sottoscritto oggi un Verbale d’intesa programmatica con il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo. L’accordo prevede investimenti fino a 500 milioni di Euro complessivi in 5 anni da parte di PMI sulla filiera tabacchicola italiana: si tratta del più alto investimento nel settore da parte di un’azienda privata, finalizzato all’acquisto di tabacco in foglia italiano e alla valorizzazione, innovazione e sostenibilità della filiera, la più importante d’Europa, con oltre 50.000 addetti nelle fasi di coltivazione e trasformazione primaria.

“Siamo orgogliosi di confermare la nostra storica collaborazione strategica con le Autorità nazionali per la sostenibilità della filiera – ha dichiarato Eugenio Sidoli, Presidente e AD di Philip Morris Italia, che ha aggiunto – con l’accordo siglato oggi ci impegniamo a garantire, insieme al Governo Italiano, un futuro sostenibile per circa mille piccole e medie imprese che rappresentano un caso di eccellenza nel panorama europeo.”

Parte fondamentale dell’Intesa riguarda l’applicazione, per tutti i coltivatori coinvolti, delle linee guida sulla “Produzione Sostenibile di Tabacco” (STP) e del codice delle “Buone Pratiche di Lavoro Agricolo” (ALP) predisposti da Philip Morris International; l’azienda si impegna a proseguire il percorso di collaborazione con i coltivatori italiani attraverso sessioni formative sui più avanzati metodi di coltura del tabacco, nonché a supportare la realizzazione di progetti pilota per l’introduzione di tecnologie innovative nelle pratiche di coltivazione. Particolare attenzione è posta sulla sostenibilità dei processi produttivi, con la promozione delle energie alternative per la riduzione delle emissioni di CO2 derivanti dall’alimentazione dei forni di cura del tabacco, e la sperimentazione di attività complementari che possano consentire un’integrazione reddituale per i coltivatori.

L’accordo prevede inoltre uno sforzo congiunto nel promuovere azioni di contrasto all’illegalità: non soltanto per quanto riguarda la lotta al traffico illecito di tabacco greggio e prodotti finiti, ma anche lotta al lavoro nero, con un coinvolgimento attivo anche da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, delle Organizzazioni professionali del settore, delle Organizzazioni Sindacali dei Lavoratori e delle principali Regioni tabacchicole.

A partire dai primi anni 2000, PMI ha sostenuto il settore nello sviluppo di un modello innovativo di gestione agricola, il cui centro è rappresentato dai coltivatori, che garantisce prevedibilità commerciale, sostenibilità di lungo periodo e una migliore competitività a circa 1000 imprese tabacchicole Italiane attive in Campania, Umbria, Veneto e Toscana. Il Verbale d’intesa siglato oggi conferma l’impegno di lungo corso di PMI nei confronti dell’Italia: un impegno che ha generato investimenti agricoli per circa 2 miliardi di Euro complessivi, a cui si aggiunge la recente realizzazione, proprio in Italia, della prima fabbrica al mondo per prodotti del tabacco senza-fumo, grazie a un investimento industriale da oltre 1 miliardo di euro e 1200 nuovi posti di lavoro. L’obiettivo dell’azienda, che si posiziona come unico player del settore a investire in ogni fase della filiera produttiva italiana – dal seme agricolo alla rivendita passando per impianti industriali all’avanguardia – è quello di sostituire il consumo di sigarette con prodotti alternativi senza combustione: una trasformazione globale che vede nell’Italia uno dei suoi principali centri propulsivi.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su