Header Top
Logo
Mercoledì 17 Luglio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Internet, Cisco: 37% di italiani non saprebbe più vivere senza

colonna Sinistra
Lunedì 11 marzo 2019 - 16:29

Internet, Cisco: 37% di italiani non saprebbe più vivere senza

I dati in una ricerca condotta dalla compagnia
Internet, Cisco: 37% di italiani non saprebbe più vivere senza

Roma, 11 mar. (askanews) – Il 37% degli italiani non saprebbe più vivere senza Internet. A svelarlo – alla vigilia delle celebrazioni per i 30 anni del World Wide Web – è una nuova ricerca di Cisco. Se per il 41,90% degli italiani il fatto di connettere le persone è una delle cose più positive che Internet abbia portato, spiega una nota della compagnia, guardando al futuro i “digitaliani” vedono molte altre opportunità: il 59% degli abitanti della Penisola, infatti, vorrebbe che la Rete permettesse un migliore accesso all’educazione nei prossimi 30 anni, mentre il 44% vuole che Internet diventi un mezzo per creare uguaglianza sociale.

I dati provengono da una ricerca condotta coinvolgendo 11mila persone nella regione Emea (poco più di mille in Italia). Per la gran parte delle persone in Italia, prosegue le ricerca, Internet ha reso possibile informarsi meglio e rimanere aggiornati (79%) e creare nuove opportunità di intrattenimento (71%). Per oltre la metà degli italiani (51, 90%), inoltre, la Rete ha aumentato la produttività e permesso di lavorare in modo diverso (50,5%), mentre un terzo degli intervistati vede in Internet uno strumento che ha permesso di acquisire nuove competenze (33%).

Riguarda il lavoro anche la cosa più positiva che Internet ha fatto per la società in questi trent’anni secondo gli italiani: il 43% dei cittadini italiani infatti riconosce che la cosa migliore sia l’aver creato nuovo modi di lavorare, mentre per il 41% Internet ha il grande merito di aver connesso di più le persone e aver dato una voce per esprimersi a tutti (27%). Come vedono, invece, gli italiani i prossimi 30 anni di Internet? Lo vedono soprattutto come mezzo di cambiamento sociale e personale. Infatti, il 59% dei cittadini ritiene che nei prossimi 30 anni Internet dovrebbe migliorare l’accesso all’educazione, il 58% vi vede uno strumento per migliorare l’accesso a servizi sanitari e il 44% vede in Internet un mezzo per creare uguaglianza nella società. Il 50% pensa anche che Internet potrebbe facilitare la creazione di nuove opportunità di reddito. Infine, mediamente, oltre un terzo degli italiani pensa che i benefici portati da Internet superino i rischi e il 37% pensa che non saprebbe più vivere senza il web.

“Siamo orgogliosi”, ha commentato l’Ad di Cisco Italia Agostino Santoni, “di poter dire di aver fatto la nostra parte nel fare di Internet quello che oggi: sia da un punto di vista tecnologico, dato che l’80% del traffico internet mondiale passa attraverso uno dei nostri dispositivi di rete, sia dal punto di vista della formazione e dell’investimento per diffondere la cultura digitale, anche nel nostro Paese. Gli italiani riconoscono l’impatto sull’economia – in particolare sul lavoro – del digitale e pongono grandi speranze per il futuro soprattutto in termini di educazione e servizi per i cittadini, che”, ha concluso il manager, “sono esattamente i pilastri su cui abbiamo imperniato il nostro investimento per la digitalizzazione dell’Italia – con il piano Digitaliani, e con tutto ciò che abbiamo fatto da quando nel 1994 abbiamo iniziato a operare qui”.

(Fonte: Cyber Affairs)

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su