Header Top
Logo
Sabato 23 Marzo 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Politecnico Milano: primo corso di Etica per la Tecnologia

colonna Sinistra
Martedì 5 marzo 2019 - 10:15

Politecnico Milano: primo corso di Etica per la Tecnologia

Polimi tra i primi in Europa ad adottare il nuovo insegnamento
Politecnico Milano: primo corso di Etica per la Tecnologia

Milano, 5 mar. (askanews) – Affrontare l’innovazione tecnologica con la consapevolezza etica delle conseguenze del suo utilizzo: è la motivazione alla base della nuovo insegnamento attivato dal Politecnico di Milano Ethics for Technology rivolto a studenti dei diversi corsi di Ingegneria, e finalizzato alla formazione di futuri ingegneri consapevoli degli impatti etici della progettazione ingegneristica e capaci di orientarla fin dall’inizio verso un’innovazione tecnologica responsabile.

Quella del Polimi è una scelta del tutto innovativa e pioneristica nel panorama accademico italiano, che vuole dare una risposta formativa complessiva a una tematica ancora oggi molto sottovalutata. La previsione del rischio di contrarre malattie che consente efficaci terapie preventive, ma può al contempo discriminare la persona quando cerca lavoro; l’algoritmo di gestione di un servizio di taxi che in occasione di un’emergenza raddoppia il prezzo delle corse perché è stato creato per aumentarlo quando la domanda cresce; la fotocamera che si blocca davanti a un volto asiatico scambiandolo per una persona che strizza gli occhi perché è stata programmata usando immagini di volti caucasici: sono solo alcuni degli esempi in cui una tecnologia senza controllo può prendere il sopravvento sulla vita umana quotidiana, dalla salute ai trasporti, al lavoro, all’uso della rete.

Il nuovo insegnamento, appena lanciato in questo secondo semestre, è stato inserito nel programma didattico dei Corsi di Laurea Magistrale in Ingegneria Biomedica, Ingegneria Chimica, Ingegneria Elettrica, Ingegneria Energetica, Ingegneria Nucleare e Ingegneria Fisica.

“Ritengo che sia un dovere per un’università tecnica, tra le prime in Europa, affrontare il cambiamento introdotto dalle nuove tecnologie partendo dall’etica, da un punto di osservazione privilegiato che integra gli aspetti ingegneristici e progettuali con il pensiero filosofico e l’analisi sociologica – ha detto il Rettore, Ferruccio Resta – La pervasività della tecnologia, le risposte che promette di dare alle grandi sfide sociali dalla salute alla sicurezza, dalla mobilità alla sostenibilità, le scelte che sempre di più vengono demandate agli algoritmi evidenziano come sia necessario comprenderne a pieno potenzialità e rischi e partire dalla formazione per una nuova etica della responsabilità”,

Nel corso di una giornata di studi dedicata a “Etica per la Tecnologia”, che si è svolta lunedì 4 marzo nell’Aula Magna del Politecnico di Milano, l’argomento è stato affrontato da diversi punti di vista insieme a tre grandi esperti del tema: Giuseppe Testa, biologo molecolare dell’Università Statale di Milano, Mariarosa Taddeo, filosofa dell’Università di Oxford e Helga Nowotny, sociologa dell’Università di Vienna tra i più autorevoli protagonisti del sistema europeo della ricerca.

Ethics for Technology è stato progettato da META, l’Unità di studi umanistici e sociali su scienza e tecnologia del Politecnico di Milano coordinata dal sociologo Paolo Volonté. META è un tavolo di lavoro interdisciplinare in cui docenti e ricercatori di tutti i Dipartimenti dell’Ateneo lavorano per promuovere la nuova attenzione per le implicazioni etiche e sociali della tecnologia: i ricercatori che sviluppano tecnologie di frontiera dialogano con filosofi e scienziati sociali per riflettere criticamente sulle sfide poste con sempre maggiore urgenza alla vita presente e futura. Le iniziative di META riguardano non solo le attività didattiche, ma anche quelle di ricerca (in collaborazione con i più prestigiosi network di politecnici europei) e di disseminazione verso la società civile. (nella foto: i partecipanti all’ evento Etica per la Tecnologia, che si è svolto in Aula Magna del Politecnico di Milano)

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su