Header Top
Logo
Lunedì 25 Marzo 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Triulza Academy: Calderini presiede il comitato scientifico

colonna Sinistra
Martedì 19 febbraio 2019 - 16:44

Triulza Academy: Calderini presiede il comitato scientifico

In primavera il documento di indirizzo in collaborazione con Mind
Triulza Academy: Calderini presiede il comitato scientifico

Milano, 19 feb. (askanews) – Prende vita il comitato di ricercatori e di esperti in innovazione sociale che dovrà orientare le strategie di indirizzo delle attività della Social Innovation Academy creata da Fondazione Triulza nell’area Mind, il nuovo distretto dell’innovazione di Milano. La Social Innovation Academy sarà un laboratorio condiviso in cui sviluppare strategie e pratiche di innovazione sociale con una proiezione internazionale ed un approccio multisettoriale: economico, tecnologico e sociale.

A presiedere il comitato è Mario Calderini docente del Politecnico di Milano. Calderini insieme agli altri membri del comitato – Giorgio Fiorentini dell’Università Bocconi di Milano, Francesco Gaglianese co-progettatore della Scuola di Riuso Associazione Aniti, Federico Mento di Human Foundation, Ivana Pais dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Francesco Quatraro dell’Università di Torino, Giuseppe Scellato del Politecnico di Torino, Maurizio Sobrero dell’Università di Bologna e Flaviano Zandonai, esperto in terzo settore e impresa sociale – lavorerà alla realizzazione di un documento di indirizzo, da presentare in primavera, in stretta collaborazione con i partner della Social Innovation Academy (Fondazione Triulza, Fondazione Enaip Lombardia, UBI Banca, Stripes Cooperativa Sociale Onlus, Irecoop e Cesvip Lombardia) e gli stakeholder di Mind (Arexpo, Lendlease, Human Technopole, IRSCC Galeazzi e Università degli Studi di Milano).

“L’innovazione sociale ha bisogno di competenze che afferiscono a mondi diversi. Fondazione Triulza attraverso il lavoro dell’Academy e in collaborazione con i protagonisti di MIND, per la prima volta mette in alleanza le organizzazione della società civile con le università, con la pubblica amministrazione e con le imprese, per partecipare fin dalla fase di progettazione alla realizzazione di un grande progetto di sviluppo – ha detto Massimo Minelli, presidente di Fondazione Triuza – Un valore aggiunto per tutti che può diventare volano per la nascita di nuove attività di economia sociale e attività economiche sostenibili capaci di moltiplicare le risorse e le ricadute sociali in più ambiti”.

“Mind è un grande laboratorio naturale di innovazione – ha aggiunto Mario Calderini, presidente del neo Comitato Scientifico della Social Innovation Academy di Mind – Un’occasione per sperimentare nuove forme di innovazione sociale e di contaminazione tra scienza, tecnologia e imprenditorialità sociale. Avere seduti allo stesso tavolo i responsabili di terza missione, di grandi atenei e centri di ricerca e soggetti particolarmente innovativi del terzo settore ci permetterà di immaginare e sperimentare una nuova generazione di politiche di trasferimenti tecnologici, rivolte alle imprese ad elevato impatto sociale, capaci di trasferire in modo diffuso nella società il valore della conoscenza”.

(nella foto: il comitato scientifico della Triulza Academy)

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su