Header Top
Logo
Lunedì 18 Febbraio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Terna Next Energy, selezionati i dieci progetti innovativi

colonna Sinistra
Lunedì 28 gennaio 2019 - 18:19

Terna Next Energy, selezionati i dieci progetti innovativi

Alla Cariplo Factory nuove idee per la decarbonizzazione
Terna Next Energy, selezionati i dieci progetti innovativi

Milano, 28 gen. (askanews) – Sono stati selezionati i dieci progetti innovativi ammessi al programma di empowerment imprenditoriale e di incubazione di Next Energy, l’iniziativa di Terna e Fondazione Cariplo per la valorizzazione dei talenti e delle startup impegnate a innovare nel campo dell’energia e della sostenibilità. Nella Cariplo Factory di Milano la presidente di Terna, Catia Bastioli, ha presieduto la giuria che ha selezionato i dieci progetti.

“E’ una giornata molto importante – ha detto ad askanews – che dà valore a temi fondamentali per Terna, noi siamo coscienti e vogliamo essere attori di una transizione energetica fondamentale verso una decarbonizzazione. I temi della sostenibilità ambientale sono fondamentali, questa transizione non può avvenire se non con una collaborazione forte tra realtà diverse e diversificate, il che non significa più realtà grandi o piccole, ma c’è uno scambio di conoscenze e competenze che è fondamentale, l’Open innovazione è un must per fare questa transizione”.

La sfida fondamentale per Terna è ovviamente quella della transizione energetica e il rapporto con le nuove realtà innovative è strategico, come ci ha confermato anche Piero Rosina, responsabile Innovazione e Soluzioni Energetiche dell’azienda, che ha sottolineato inoltre la natura biunivoca della relazione. “E’ fondamentale per queste aziende non avere solo dei soldi – ci ha spiegato – ma avere un banco di sviluppo industriale e Terna con 70mila km di linee è una realtà industriale enorme, che può fare tantissimo per lo sviluppo di queste aziende”.

Padrone di casa dell’evento milanese il consigliere delegato di Cariplo Factory, nonché direttore Area Ricerca Scientifica e Trasferimento Tecnologico di Fondazione Cariplo, Carlo Mango. “Questo è un ecosistema dedicato ai giovani più talentuosi e innovatori – ci ha detto – che offre una relazione facilitata, un’attenzione che viene prestata da alcuni soggetti. Terna è tra i fondatori di Factory, è una realtà che costituisce un volano di opportunità e un appuntamento ormai tradizionale. Dobbiamo sempre avere in mente il fatto di voler creare dei ponti per facilitare la relazione tra gli innovatori e coloro che possono dare loro la benzina per eccellere e crescere”.

La crescita, appunto, fondamentale pure in termini di accelerazione sulla strada della decarbonizzazione. Su questo aspetto ha fatto il punto il responsabile Sostenibilità di Terna, Fulvio Rossi, che ha indicato anche cosa una grande azienda dovrebbe fare per trovare nuove strade da battere: “Andare a cercare anche in modo aperto – ci ha spiegato – coloro che hanno idee che non erano neanche pensate per il sistema elettrico, ma le andiamo a cercare per poterle impiegare a questo fine. Inoltre abbiamo anche l’ambizione di sviluppare possibilmente nuovi business e i nuovi business sono fortemente correlati con i cambiamenti in corso e quindi con i trend di decarbonizzazione”.

Un altro dei messaggi che sono emersi nel corso della giornata milanese è quello legato alla inevitabilità per le aziende di stare al passo con i tempi, sia per la portata globale delle sfide sul tavolo – una su tutte, il cambiamento climatico – sia per la mutazione profonda che colpisce il modo stesso di fare impresa. Luigi Michi, responsabile Strategie, Sviluppo e Dispacciamento di Terna: “Il vecchio modo di intendere e fare le cose non c’è più, tutto sta cambiando sotto i nostri occhi e noi abbiamo bisogno, da un lato di vedere e cercare di capire cosa sta succedendo, e dall’altro cosa sta emergendo e si sta sviluppando in tutti i vari campi e queste iniziative sono un ottimo banco di prova, un ottimo modo per entrare in contatto con giovani che sviluppano le idee. Innovare è essenziale per sopravvivere e questo vale anche per noi”.

Al termine del programma di incubazione, il 31 maggio 2019.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su