Header Top
Logo
Domenica 20 Gennaio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Stefanel: presenterà domanda di concordato preventivo in bianco

colonna Sinistra
Giovedì 13 dicembre 2018 - 15:24

Stefanel: presenterà domanda di concordato preventivo in bianco

Richiederà l'utilizzo di ammortizzatori sociali
Stefanel: presenterà domanda di concordato preventivo in bianco

Milano, 13 dic. (askanews) – Il cda del gruppo Stefanel ha analizzato e approvato le linee guida del progetto di riorganizzazione aziendale e ha deliberato di presentare entro la giornata di domani domanda di ammissione al concordato preventivo cosiddetto in bianco o con riserva.

Le linee guida del progetto di riorganizzazione e rilancio aziendale sono dotate di una forte discontinuità con il passato – spiega il gruppo veneto – e tendono ad allineare il modello di business di Stefanel ai cambiamenti nel modello di consumo in corso nel settore retail, tra cui riduzione del traffico nei negozi, aumento del ruolo dei canali digitali nella scelta di acquisto, declino del cosiddetto total look a favore di marchi con maggiore specializzazione.

In previsione della riorganizzazione societaria e organizzativa la società ha deliberato di richiedere l’utilizzo di ammortizzatori sociali.

Il progetto di riorganizzazione e rilancio sarà sostenuto, tra le altre cose, dai proventi della valorizzazione di alcuni asset, anche attraverso eventuali accordi di licenza del marchio Stefanel per l’area asiatica – per i quali è stato conferito un mandato a Mediobanca per individuare potenziali soggetti interessati – oltreché dai proventi derivanti dalla cessione di key money di punti vendita non più coerenti con il futuro formato di negozio, per i quali sono già stati individuati diversi soggetti interessati all’acquisto.

Al 30 settembre 2018 emerge una perdita di gruppo di 20,9 milioni e un patrimonio netto di 7,5 milioni, pertanto la società rientra nella fattispecie di cui all’art. 2447 del Codice Civile e ha deliberato di convocare l’assemblea, già fissata per il 15 e 16 gennaio 2019, anche in parte straordinaria per i relativi provvedimenti.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su