Header Top
Logo
Lunedì 17 Dicembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Auto, il governo avvia la retromarcia sull’ecotassa

colonna Sinistra
Giovedì 6 dicembre 2018 - 13:11

Auto, il governo avvia la retromarcia sull’ecotassa

Salvini contrario, Di Maio annuncia "miglioramento della norma"
Auto, il governo avvia la retromarcia sull’ecotassa

Roma, 6 dic. (askanews) – Si profila la retromarcia del governo sul bonus malus per l’acquisto delle auto. E’ l’effetto della valanga di critiche sulla norma inserita in legge di bilancio alla Camera.

I due vice premier Salvini e Di Maio hanno indicato che la norma sarà certamente rivista. Il leader della Lega parlando a Radio Anch’io è stato lapidario: “Sono assolutamente contrario ad ogni tassa nuova sulle auto che sono già tra le più tassate d’Europa”.

Anche Di Maio ha annunciato un ripensamento della norma che incentiva auto elettriche e introduce una “piccola penale” per le auto con motore tradizionale. La norma sul bonus malus per l’acquisto auto “la miglioreremo in Senato”, ha detto il vice premier e ministro in un video su Facebook aggiungendo che “non vogliamo danneggiare le famiglie e tantomeno intendiamo provocare uno shock al mercato, ai produttori ed ai lavoratori”.

Di Maio inoltre ha annunciato a breve la convocazione di un tavolo con produttori, lavoratori e consumatori per “studiare come modificare” la norma.

Sulla novità inserita con un emendamento alla manovra, il coro di critiche è stato unanime, dalle aziende ai sindacati fino alle associazioni dei consumatori. Il presidente dell’Anfia l’ha definita “un provvedimento elitario”. “Siamo in presenza di un Robin Hood al contrario che toglie ai poveri per dare ai ricchi”. Il presidente di Federmeccanica, Alberto Dal Poz, si è spinto ad annunciare che “se la norma non verrà ritirata scenderemo in piazza con i lavoratori”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su