Header Top
Logo
Lunedì 10 Dicembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Se i timori sulla domanda di iPhone mettono in crisi Wall Street

colonna Sinistra
Lunedì 12 novembre 2018 - 22:29

Se i timori sulla domanda di iPhone mettono in crisi Wall Street

Apple -5%, indici newyorchesi in forte calo
Se i timori sulla domanda di iPhone mettono in crisi Wall Street

New York, 12 nov. (askanews) – Wall Street ha chiuso la seduta in forte calo e sui minimi di giornata, complice un rafforzamento del dollaro e il sell-off del settore tecnologico che ha sofferto a causa di Apple (-5%): il titolo del produttore dell’iPhone è stato colpito da vendite causate dal taglio dell’outlook di un suo fornitore, che ha parlato di un calo della domanda di un grande cliente. Si sono così riaccese le paure che la domanda di iPhone abbia raggiunto un picco e sia in declino ed è per questo – è la tesi – che l’azienda dal trimestre prossimo non diffonderà più il numero degli smartphone venduti. Data la portata globale del fenomeno, è chiaro che la partita che si gioca è una delle più grosse dei nostri tempi.

Tornando all’azionario, anche Goldman Sachs ha sofferto (-7,5%): in questo caso gli investitori temono ripercussioni legate allo scandalo di un fondo malese in cui sono stati coinvolti alcuni dipendenti del gruppo.

Sul finire della seduta General Motors ha virato in negativo con indiscrezioni secondo cui alla Casa Bianca sta circolando una bozza contenente dazi sulle auto.

Il DJIA ha ceduto 602 punti, il 2,3%, a quota 25.387. L’S&P 500 ha ceduto il 2% e il Nasdaq Composite il 2,8%.

Lme

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su