Header Top
Logo
Mercoledì 12 Dicembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Alitalia, Fit-Cisl: interesse Lufthansa conferma valore compagnia

colonna Sinistra
Sabato 10 novembre 2018 - 17:30

Alitalia, Fit-Cisl: interesse Lufthansa conferma valore compagnia

Pellecchia: Di Maio non ha ancora attivato il tavolo di confronto
Alitalia, Fit-Cisl: interesse Lufthansa conferma valore compagnia

Roma, 10 nov. (askanews) – La notizia che “Lufthansa abbia rotto gli indugi e abbia manifestato interesse per Alitalia al sottosegretario Siri è positiva e conferma il valore della nostra compagnia di bandiera”. Lo afferma il segretario generale aggiunto della Fit-Cisl, Salvatore Pellecchia, dopo le indiscrezioni su un possibile ritorno in pista del gruppo tedesco per un accordo Alitalia.

“Molto probabilmente – spiega Pellecchia – i precedenti tentativi di salvataggio non andati a buon fine inducono i più a non considerare il reale valore di Alitalia e non tengono sufficientemente da conto che il mercato del trasporto aereo italiano è cresciuto e crescerà ancora. Questo sentimento diffuso non aiuta a capire che Alitalia è un’azienda strategica per l’economia italiana, soprattutto perchè il nostro è anche un paese a forte vocazione turistica”.

“Abbiamo molto bisogno – secondo il sindacalista – di una compagnia di bandiera forte e per questo è importante capire se Lufthansa è interessata ad Alitalia oppure al mercato italiano. Non vogliamo che gli aerei Alitalia siano funzionali allo sviluppo delle economie di altri paesi e non dell’Italia”.

“Certo – aggiunge Pellecchia – i messaggi che arrivano di possibili interventi sul personale non ci fanno stare tranquilli e comunque sono in contrasto con le rassicurazioni che il ministro Di Maio ci ha dato il 12 ottobre. A distanza di un mese da quell’incontro, tuttavia, il ministro non ha ancora attivato l’annunciato tavolo di confronto, nemmeno per fare il punto della situazione. Chiediamo che intervenga in questo senso perchè di tempo, viste le scadenze imminenti, ne è trascorso abbastanza”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su